REBUS CAMPIONATI - La Figc avanza la riforma dei campionati: due le idee sul tavolo di Gravina

25.05.2020 14:38 di Roberto Chito Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
REBUS CAMPIONATI - La Figc avanza la riforma dei campionati: due le idee sul tavolo di Gravina

Una cosa è chiara: nel prossimo consiglio federale si parlerà della riforma dei campionati, già a partire dalla prossima stagione. Con l’inizio dell’annata 2020-21 che potrebbe slittare a fine settembre-inizio ottobre, considerando che i campionati devono ancora completarsi, potrebbe essere l’occasione giusta per questa benedetta riforma.

Un argomento che è nel programma federale di Gabriele Gravina che adesso non può essere proprio più rimandato. Secondo l’emittente Sportitalia, nel cassetto della Figc c’è una proposta ben precisa: ridurre a 60 le squadre professionistiche. In questo modo, la Serie A resterebbe a 20 squadre, mentre la Serie B passerebbe a 40 con due Gironi da 20 ciascuno. Qui, si fermerebbero le squadre professionistiche con la Serie C che resterebbe fuori ma manterrebbe le 60 squadre con il semi-professionismo. Una riforma, però, che alla Lega di Ghirelli non sembra piacere. In Serie D, invece, si manterrebbero le 60 squadre con 18 in 9 Gironi.

Poi, ovviamente, c’è anche il Piano B che al momento potrebbe rappresentare anche la migliore soluzione. Questa, infatti, prevede 60 squadre professionistiche: 20 in Serie A, B e C. Poi, spazio ad una quarta serie, sottoforma di una Serie C2 con 40 squadre: 20 squadre per ciascun Girone, in cui ci sarebbe il semi-professionismo. Infine, la Serie D che non presenterebbe nessuna variazione. Un’idea che potrebbe accontentare davvero tutti e dare al calcio italiano una ventata davvero nuova.

Il prossimo consiglio federale, infatti, potrebbe essere decisivo da questo punto di vista. Disegnare una nuova era per il calcio italiano è il vero obiettivo del presidente Gabriele Gravina. E lo tsunami causato dal Coronavirus potrebbe essere l’occasione giusta per ripartire dalla stagione 2020-21 con dei format nuovi.