Primo Piano

USD MATERA - Chisena: "Comincia un mini-torneo. Obiettivo chiudere il discorso quanto prima"

Roberto Chito
15.02.2020 13:55

Il tecnico-giocatore Tonio Chisena, FOTO: TUTTOMATERA.COM

“Ora comincia un torneo di sei partite. Bisogna pedalare, testa bassa, e a andare a vincere queste tre partite in casa che potrebbero metterci il cammino davvero in discesa. Il nostro obiettivo è quello di chiudere il prima possibile questo campionato”. Sono le parole di Tonio Chisena, tecnico-giocatore della Usd Matera che in conferenza stampa pre-partita analizza alcuni aspetti importanti.

SULLA PARTITA: “Domani torniamo nel nostro tempio, quel campo dove tutti i giocatori sperano di giocare nella loro vita. Torniamo al XXI Settembre, dove nelle due partite finora giocate abbiamo sempre fatto bene. Poi, considerando il terreno di gioco, credo che le nostre doti tecniche emergeranno al meglio”.

SUL PUBBLICO: “Finora ci stanno seguendo in modo eroico. Speriamo che domani siano presenti in molti. Ne approfitto anche per ringraziare quelle persone che ci hanno seguito anche in trasferta durante questa stagione”.

SULL’ACCETTURA: “Rispetto al pareggio di Pietrapertosa, quello di domenica scorsa ci ha lasciato più rammarico. L’abbiamo sempre fatta noi la partita, poi se non trovi il secondo gol, accade che gli altri pareggiano, trovando il gol della domenica. Purtroppo, ci è accaduto questo. Può capitare anche contro l’ultima in classifica”.

SUGLI ASPETTI: “Si vince e si perde sempre tutti insieme. Purtroppo, se non affrontiamo mentalmente tutte le partita e con la massima concentrazione anche l’ultima in classifica può crearti dei problemi”.

SUL DOPPIO PAREGGIO: “Ovviamente non è un dramma. In ogni caso, dobbiamo guardare avanti. Ora abbiamo tre partite in casa dove speriamo di poter riuscire a fare bene. In ogni caso, abbiamo sempre un ampio margine di vantaggio sulla seconda in classifica”.

SUGLI EPISODI: “E’ vero che dovevamo gestire meglio il vantaggio, ma è anche vero che abbiamo subito un gol da cinquanta metri. Si è trattato di un episodio che ci ha sicuramente condizionato, tagliandoci definitivamente le gambe”.

SULLA GESTIONE: “A fine primo tempo avvertivo una certa leggerezza da parte della squadra, come se i ragazzi pensavano che era già tutto deciso dopo i primi 45 minuti. Le responsabilità, sono sicuramente nostre. Da questo momento in poi, queste cose non devono più accadere. Dobbiamo fare in modo che la tensione sia sempre alta nella squadra”.

SUGLI AVVERSARI: “Dall’esultanza che hanno contro di noi, capiamo che ottenere un pareggio contro il Matera rappresenta un grande risultato, un po’ come vincere la Champions League”.

USD MATERA - Ferrullo: "Abbiamo la chance per il riscatto. I pareggi? Ecco il problema"
USD MATERA - Il treno biancoazzurro riparte: travolto il Calvello al XXI Settembre. La cronaca