Primo Piano

USD MATERA - Taccardi: "Trittico che può essere decisivo. Ecco cosa abbiamo pagato caro"

Roberto Chito
15.02.2020 01:00

Il vice-presidente Tommaso Taccardi, FOTO: TUTTOMATERA.COM

“Andiamo incontro ad un trittico di partite da giocare tutte in casa che potrebbero consegnarci in maniera matematica la promozione in Prima Categoria”. Sono le parole di Tommaso Taccardi, vice-presidente della Usd Matera che analizza, durante la conferenza stampa pre-partita, il momento dei biancoazzurri.

SUL CALVELLO: “Sarà la prima partita di un trittico molto importante che ci attende. Devo ricordare a tutti che nel match d’andata, nei primi 20 minuti loro ci hanno messo in serie difficoltà”.

SULL’IMPORTANZA: “Il messaggio che posso mandare alla squadra è sicuramente quello di approcciare al meglio la partita. Il rischio è che più passi il tempo, più le squadre avversarie di esaltino nel vedere sempre più vicino il pareggio da portare a casa. Squadre che in questo modo cercano di fare l’impresa”.

SUI PAREGGI: “Non vorrei che i risultati di Pietrapertosa e Accettura passassero per sconfitte, perchè così non è. Purtroppo, c’eravamo abituati ad una serie di vittorie consecutive che speravamo non finisse mai. Devo dire che in quei momenti eravamo abituati troppo bene”.

SULL’ORGANICO: “In questo momento abbiamo pagato a caro prezzo una rosa davvero corta. Anche Marsico, nel ruolo di prima punta è stato adattato. Abbiamo visto che le cose andavano bene e abbiamo preferito lasciare tutto così. Poi, quando si è infortunato sono usciti tutti i limiti di questa squadra a livello numerico”.

SUGLI INNESTI: “In settimana abbiamo aggiunto altri due innesti a questa rosa, cominciando a guardare anche al futuro. Speriamo che adesso si possano apportare i giusti correttivi con la speranza che lì davanti si possano trovare le giuste tattiche per far sì che in attacco si possano realizzare maggiori reti”.

USD MATERA - Il match contro lo Stigliano cambia giorno: ecco le opzioni disponibili
USD MATERA - Ferrullo: "Abbiamo la chance per il riscatto. I pareggi? Ecco il problema"