L'Approfondimento

La pensiamo così - Anno nuovo, vecchio scenario: Comune, il rilancio non si fa così

Roberto Chito
09.07.2020 21:07

Il Comune di Matera, FOTO: TUTTOMATERA.COM

Ci risiamo. Per il secondo anno consecutivo. Ancora una volta, il Comune delude la propria Città. Sì, perché se l’obiettivo era quello di trovare un inquilino che potesse abitare nello stadio XXI Settembre-Franco Salerno, Palazzo di città ci è riuscito benissimo. Va bene ospitare chi non ha una casa, nessun problema. Però, un’amministrazione comunale dovrebbe pensare anche a fare il bene della propria realtà.

L’anno scorso si è fallita la possibilità di ripartire dalla Serie D o dall’Eccellenza. Matera prima è ripartito con il Città dei Sassi in Prima Categoria, poi con l’Usd Matera in Seconda. In entrambe le occasioni era presente l’assessore allo sport Giuseppe Tragni che ancora una volta aveva promesso che il Comune avrebbe fatto la sua parte per rilanciare il calcio a Matera. Tradotta in fatti, in quest’estate l’amministrazione comunale, insieme ad una società sportiva doveva valutare la possibilità di acquisire un titolo della Provincia per ripartire quantomeno dall’Eccellenza. Questo lo ha provato a fare l’Usd Matera, chiamando il Montescaglioso, ovviamente senza nessun sostegno dell’amministrazione comunale che nel frattempo cos’ha fatto? Chiamare il Grumentum a disputare il campionato di Eccellenza al XXI Settembre-Franco Salerno, senza nessuna possibilità che questa società si chiami Matera nell’immediato e che gli scenari futuri sono impossibili da prevedere.

Perché il popolo materano vuole una squadra che si chiami Matera e l’anno scorso lo ha dimostrato seguendo una Seconda Categoria e non dando retta alla possibilità di vedere Rendo o Picerno giocare al XXI Settembre-Franco Salerno. Forse il Comune non ha chiaro che rappresenti la Città dei Sassi, oppure in ambito calcistico se ne dimentica. Perché parlare di possibilità di rilancio del calcio materano ospitando il Grumentum per disputare l’Eccellenza, e addirittura impegnandosi in prima persona per il ripescaggio in Serie D, è davvero una presa in giro per coloro che hanno il cuore biancoazzurro.

Perché si può essere ospitali, dando la possibilità a chi ha problemi d’impianto di giocare a Matera. Ma la priorità deve essere quella del rilancio del calcio materano. E questo rilancio, lo si può trovare esclusivamente con il Matera. A distanza di dodici mesi, ancora una volta l’amministrazione comunale lascia il segno. Ma in senso negativo.

Usd Matera - La nota del club: "Trattativa col Montescaglioso? Ecco la situazione"
La pensiamo così - Montescaglioso, che strano caso: titolo verso Matera ma Oliva trova l'ancora