Le Parole

L'intervista - Petraglia: "Noi siamo gli ospiti qui. Aperti a trovare una soluzione con gli altri"

Roberto Chito
17.08.2020 16:02

Lo stadio XXI Settembre-Franco Salerno, FOTO: FONTE WEB

"Io provengo dal basso, dalla Prima Categoria. Ho profondo rispetto per queste squadre che fanno calcio a Matera da tempo. Sono partito da quelle categorie dove oggi ci sono questi colleghi". Tocca anche un argomento davvero importante Antonio Petraglia. Nell’intervista concessa a TuttoMatera.com, il presidente del Grumentum apre le proprie porte anche alle squadre cittadine con le quali vorrebbe aprire un tavolo tecnico nei prossimi giorni.

SUGLI INCONTRI: "La seconda quindicina di agosto, io sarò sempre presente sul territorio, sarà dedicata ai rapporti con le squadre cittadine. Ci metteremo attorno ad un tavolo per parlarci. D’altronde, siamo consapevoli che il ruolo degli ospiti lo recitiamo noi. Anche su questo siamo molto umili, perché se ci sono dei progetti in corso noi siamo considerati come i guastafeste della situazione. Però, vi posso assicurare che non è assolutamente così".

SULLE ALTRE REALTÁ: "Vorrei aprire un tavolo tecnico con le altre squadre cittadine per presentarmi e capire come poter fare sport nel migliore dei modi in questa città".

SULL’OSPITALITÁ: "In questo contesto, gli ospiti siamo noi. Tanto di rispetto ad onore per chi era già presente sul territorio. Mi considero un ospite e penso sempre a chi viene prima di noi".

SULLO STADIO: "Sarebbe bello trovare una soluzione. Siamo aperti a trovare un accordo con le altre realtà cittadine per utilizzare lo stadio XXI Settembre-Franco Salerno, in modo che tutti ne possano usufruire senza problemi. Noi, siamo aperti a tutte le soluzioni".

L'intervista - Petraglia: "Si dimostra con l'esempio. Scenario diverso rispetto al passato"
L'intervista - Petraglia: "Nessuna mira politica. Comune? Ecco cosa ci siamo detti"