Tutto Calcio

SERIE A - Si pensa al Piano B: per l'Europa la soluzione c'è, ma per il resto? Il punto

Redazione TuttoMatera.com
28.04.2020 11:12

Il pallone della Serie A, FOTO: FONTE WEB

Viste le resistenze del Governo sulla ripartenza del torneo di Serie A, si comincia a guardare oltre, prendendo in considerazione anche la possibilità di non tornare in campo e mettere una parola fine sulla stagione 2019-20. Il braccio di ferro va avanti da troppo tempo, Gravina ha aperto a tutte le soluzioni ma da Palazzo Chigi non ci sono spiragli.

Per questo, secondo La Gazzetta dello Sport, la Lega di Serie A starebbe pensando ad un piano ben preciso qualora il campionato non dovesse ripartire. Che fine farà la stagione 2019-20? Innanzitutto, lo scudetto non verrebbe assegnato. Anche la Juventus non ci sta nel vederselo assegnato a tavolino e con queste modalità. La Lega di Serie A, comunicherebbe alla Uefa le sette squadre ammesse alle coppe europee. Il dubbio riguarda l’ultima per l’Europa League che dovrebbe uscire dalla Coppa Italia, mentre al momento, al settimo posto, c’è il Milan con un punto in più sull’Hellas Verona.

Un altro grande scoglio riguarda il prossimo campionato: come si fa con retrocessioni e promozioni dalla Serie B? Qui, il dibattito è aperto. Promuovere le prime due dalla serie cadetta porterebbe in calcio italiano in tribunale, bloccando l’inizio della stagione 2020-21, il che rappresenterebbe un grosso danno per tutto il sistema. Il blocco delle retrocessioni e le tre promozioni ci consegnerebbe una Serie A a 23 squadre. Forse, anche per scongiurare tutto questo il calcio vorrebbe ripartire.

REBUS CAMPIONATI - Arriva lo strappo: Lega Serie A-Governo, è caos. Il Dpcm fa discutere
CORONAVIRUS - Basilicata, i numeri di oggi: ancora zero casi, è il secondo giorno di fila. Scendono anche i positivi attuali. La situazione