Futsal

Cmb Matera - Esordio casalingo da sballo: super Santos, e il Genova va ko. La cronaca

Roberto Chito
16.10.2020 22:20

L'esultanza dei biancoazzurri, FOTO: PAOLA LIBRALATO-DIVISIONECALCIOA5.IT

Un super Santos mette lo zampino su una vittoria che i biancoazzurri mettono in ghiaccio nel finale di partita. Grande esordio alla Tensostruttura per il Cmb Matera che nella ripresa strapazza il Cdm Genova e si impone per 6-3. Un risultato importante, candito dalle reti di Wilde e Pulvirenti nei minuti finali ma che ha visto un super Santos, autore di una grandissima tripletta mettere la firma sulla prima uscita interna dei biancoazzurri che meglio non poteva andare.

Partita che parte subito forte. Primo spunto e Cmb Matera in vantaggio con un gran bel gol di Santos. Nemmeno il tempo di esultare che il Genova trova subito l’1-1: fa tutto Caputo con una grandissima giocata in rovesciata, beffando Weber. Partita che diventa bellissima. Liguri che prendono coraggio e ci provano per ben tre volte consecutive con Ramon: prima Weber devia, poi palla alta. Biancoazzurri che crescono e rispondono subito. Si fa vedere Bizjak con una scucchiaiata: palla in angolo. Poi è Galliani che prova dopo un corner: di poco alta. È ancora Wilde che ci prova con una bella giocata, prova il diagonale ma il portiere avversario risponde. Cmb Matera che si vede costretto a perdere anche Isi per infortunio. Nitti ridisegna i suoi ma il Genova che prende il sopravvento. Liguri che si fanno pericolosi con un palo di Titon. Poi, sono Silon e Caputo a preoccupare ancora i biancoazzurri.

Poi, arriva il vantaggio. Ingenuità del Cmb Matera con Bizjak che perde palla, tutto facile per Titon che beffa Weber. A pochi secondi dalla sirena, però, i biancoazzurri trovano il pareggio. Lo fanno con Santos che riceve una palla da rimessa laterale e trova un grandissimo gol che si stampa all’incrocio dei pali. Nella ripresa, la squadra di Nitti parte subito forte. Ci prova Bizjak ma i rischi non mancano. In ben due occasioni i biancoazzurri rischiano lo svantaggio ma poi passano nuovamente avanti. Il 3-2 è opera di Cesaroni che da posizione defilata si inventa una rete semplicemente fantastica. Palla al centro, e subito pareggio. Qui, però, il pasticcio è tutto dei biancoazzurri. Ramon prova la botta, Bizjak beffa Weber mettendolo fuori causa. Partita che però gira a favore dei biancoazzurri.

Santos ci prova per ben due volte, poi è Wilde che chiama il portiere avversario ad un gran miracolo. Poi, arriva il sorpasso decisivo. Cesaroni pesca Santos che trova un altro gran gol, firmando il 4-3 ma soprattutto la sua tripletta di giornata. Biancoazzurri che tengono molto bene il campo senza correre rischi. Genova che le prova tutte, affidandosi anche al portiere di movimento. Però, più che sfiorare il pareggio, rischia e non poco. Wilde, prima sfiora il pokerissimo, poi lo trova. Il 5-3 arriva con una grandissima prodezza del brasiliano direttamente da centrocampo. Partita ormai indirizzata, ma Pulvirenti ci tiene ad entrare sul tabellino dei marcatori: infila Pozzo e realizza la sesta rete dei biancoazzurri.

   

IL TABELLINO

CMB MATERA-CDM GENOVA 6-3

RETI: al 1’44”pt Santos (M), al 1’22”pt Caputo (G), al 18’48” Titon (G), al 3’03”st Cesaroni (M), al 3’18”st Bizjak su autorete (G), al 11’56”st Santos (M), al 19’48”st Wilde (M), al 19’59”st Pulvirenti (M).

CMB MATERA: Weber, Isi, Santos, Wilde, Cesaroni, Nucera, Galliani, Pulvirenti, Toni, Yera, Perrucci, Arvonio, Bizjak, Rocha. Allenatore: Nitti.

CDM GENOVA: Pozzo, Ramon, Caputo, Silon, Titon, Lo Conte, Molaro, Foti, Ortisi, Pizzo, Rizetta, Fabinho, Piccarretta, Rivera. Allenatore: Vaz.

ARBITRI: Sgueglia (Civitavecchia) e Cozza (Cosenza).

CRONOMETRISTA: D’Alessandro (Policoro).

NOTE: Ammoniti: Pulvirenti, Yera, Toni (M) e Ortisi, Caputo (G).

Usd Matera - Taccardi: "Non ci nascondiamo. Squadra nata per essere protagonista"
Serie B - Tris del Brescia: Lopez riparte bene, primo ko per il Lecce. La cronaca