Tutto Calcio

Nazionale - Mancini: "Sarà un anno e mezzo intenso. Creato il giusto clima e un bel gioco"

Roberto Chito
19.11.2020 09:46

Roberto Mancini, FOTO: FIGC.IT

"Le final four di Nations League arrivano in un momento davvero particolare. Infatti, saranno subito dopo l’europeo e un po’ prima del mondiale. Diciamo che in un anno e mezzo avremo granchè da fare. Ma di questo ne siamo felici: faremo del nostro meglio". È quanto afferma il ct Roberto Mancini, intervenuto ieri sera a Rai Sport nel post partita di Bosnia Erzegovina-Italia.

"Siamo felici di essere testa di serie al sorteggio per le qualificazioni al mondiale. Quando sono arrivato credo che eravamo ventesimi nel ranking Fifa. Ora, invece, dopo queste partite credo che entreremo fra le prime dieci. Dobbiamo essere davvero soddisfatti di questo. Ringrazio tutti i giocatori. Sia quelli che sono scesi in campo in questi dieci giorni, sia quelli che come me sono stati costretti a restare a casa. In questi due anni, i ragazzi hanno fatto un lavoro importante. I giovani? In Italia ce ne sono tanti e sono tutti bravi. Lo dimostrano le nostre rappresentative giovanili, dall’Under 21 in poi", continua il ct Roberto Mancini.

La testa non può che essere all’europeo con la lista dei convocati che non sembra essere facile da stilare: "Era già difficile scegliere i ventitrè l’estate scorsa. Ora dopo questi quattro-cinque mesi, lo è ancora di più. Molti giocatori si sono messi in luce e sono tutti bravi. L’entusiasmo dei più giovani è stato contagioso, ma anche l’esperienza di Bonucci, Chiellini, Verratti e Florenzi è stato importante. Il gioco? Abbiamo lavorato per creare un’identità e così è stato. Dobbiamo avere un tipo di gioco da grande squadra".

Olimpia Matera - Clamoroso: il club medita se proseguire. La nota: "Oggi decisione"
Dalla Basilicata - Coronavirus, altri 270 nuovi positivi. Ci sono altri guariti