Le Parole

Cmb Matera - Wilde: "Matera, impatto ottimo. Scelta? Cercavo un progetto stimolante"

Roberto Chito
17.12.2020 11:25

Wilde in azione, FOTO: CMBFUTSALTEAM.IT

"Nel campionato italiano ci sono ottime squadre e si tratta di un torneo molto competitivo. Più che la tecnica, qui conta la fisicità. È un futsal molto fisico e non nego che mi sta piacendo molto". Parla così Wilde, pivot del Cmb Matera, che nel corso di un’intervista rilasciata alla rivista Il Calcio Illustrato, in cui il fuoriclasse brasiliano affronta diversi temi.

SU MATERA: "L’impatto è stato ottimo. La città è piccola ma allo stesso tempo molto bella. È a misura d’uomo, non è dispersiva e questo fa sì che sia davvero piacevole. Qui, poi, mi sento coccolato. È sempre bello conoscere altre culture e quella italiana mi piace davvero tanto".

SUI SASSI: "Purtroppo non li ho ancora visitati. Ma è colpa di Nitti. Ci alleniamo troppo e ogni volta torniamo a casa stanchi. Scherzo, ci andrò il prima possibile".

SU NITTI: "L’età non conta. L’importante è il rispetto che noi giocatori dobbiamo avere nei suoi confronti. È giovane, ma sta dimostrando di essere capace e preparato. Ovviamente sta a noi giocatori aiutarlo, indipendentemente dalla carta d’identità".

SULLA SCELTA: "Mi ero preso tempo per stare vicino ai miei genitori, ma dato che mia moglie e i miei figli vivono in Portogallo, ho deciso di tornare in Europa. Non mi sento appagato, anzi. Cercavo un progetto stimolante e quello del Cmb Matera è quello giusto".

SULLE MOTIVAZIONI: "Ogni giorno è una nuova sfida, penso che questo sia il segreto per continuare a giocare. Mi prendo cura di me stesso, riposo quando è necessario e faccio la vita da sportivo. L’età, per me, è solo un numero: continuerò a giocare fino a quando il mio corpo e la mia testa sopporteranno questo piacevolissimo sforzo".

Cmb Matera - Nitti: "Non meritavamo il ko, usciti a testa alta. Il momento? Teniamo duro, passerà"
Cmb Matera - Ramon: "Basta passi falsi in casa. Padova? Ci è mancato poco per pareggiare"