Le Parole

Cmb Matera - Cesaroni: "Non abbiamo più scuse ora, pronti a cambiare la rotta. Ostia? Non facile, la classifica è bugiarda"

Roberto Chito
28.12.2020 16:15

Il capitano Paolo Cesaroni, FOTO: DIVISIONECALCIOA5.IT

"Siamo praticamente alla fine di un vero e proprio tour de force. Ma come ne finisce uno, ecco che possiamo dire che ne comincia un altro. A gennaio, in undici giorni dobbiamo affrontare ben quattro partite". Sono le parole del capitano Paolo Cesaroni che alla vigilia della sfida contro il Lido di Ostia fa il punto della situazione in casa biancoazzurra.

SULL’ULTIMO MESE – "Abbiamo raccolto meno di quanto dimostrato sul campo. Però, dobbiamo essere onesti e non avere alibi. Se le cose non sono andate nel verso giusto, vuol dire che abbiamo sbagliato qualcosa. Per questo, tocca a noi cercare di farle andare nel modo giusto. La squadra è vogliosa di far bene e la società con il lavoro sta dimostrando di dare un segnale forte per il tipo di campionato che si vuole disputare".

SULL’AVVERSARIO – "Nelle ultime giornate hanno fatto punti su campi difficilissimi. Hanno vinto ad Eboli e hanno pareggiato a Dosson. Verranno sicuramente a Matera con il coltello fra i denti, sposando al meglio la filosofia del proprio allenatore che conosco molto bene. Ostia è una squadra che si conosce bene visto che in estate hanno cambiato pochissimo e adesso vogliono di poter ambire ad altre posizioni di classifica. Noi, però, dobbiamo restare sempre concentrati fino alla fine, commettendo il minor numero di errori".

SUL MOMENTO – "La sconfitta di Avellino ci ha lasciato il retrogusto amaro. Per questo, la sfida di domani ha un sapore particolare, anche se alcune assenze ci spingono a dare quel qualcosa in più. Per noi è un banco di prova importante per far capire il livello della squadra in un momento non idilliaco per noi".

SU NETO – "Per noi rappresenta un valore aggiunto incredibile. È un giocatore che non ha bisogno di presentazioni. È abituato a vincere, quindi sarà fondamentale anche a livello di mentalità per farci fare un gran bel passo avanti".

SULLA SITUAZIONE – "Adesso non abbiamo più scuse. Sappiamo chi siamo, conosciamo i nostri difetti. Abbiamo un’altra occasione per cambiare la nostra rotta. Quindi ora testa bassa e lavorare, perché il bello deve ancora arrivare".

SUL CAMPIONATO – "È un torneo livellato verso l’alto. Basta dare un’occhiata alla classifica per rendersi conto che a differenza degli altri anni non c’è grande distacco fra zona play off e play out. In ogni giornata la classifica può cambiare e proprio per questo ogni partita è importante. Questo è un campionato difficile dove i punti si fanno e si perdono con tutti, la classifica conta pochissimo".

Cmb Matera - Da un tour de force ad un altro: sarà un mese decisivo per capire i veri obiettivi?
Calcio Lucano - Campionati, Spadafora frena gli entusiasmi sulla possibile ripartenza: ecco la situazione