Basket

Olimpia Matera - Origlio: "Fuori a testa alta. Ecco cosa mi conforma per il futuro"

Roberto Chito
02.11.2020 17:36

Agostino Origlio, FOTO: ROBERTO LINZALONE-OLIMPIAMATERA.IT

"Terminiamo questa Supercoppa con una prestazione che mi lascia soddisfatto sotto diversi punti di vista se considero anche ulteriori fattori che bisogna prendere in considerazione in questo momento". È il commento post-partita di coach Agostino Origlio che analizza al meglio l’eliminazione dei biancoazzurri di ieri ad Agrigento.

SULLA SITUAZIONE: "Per noi era la terza partita su quattro in trasferta, con tanti chilometri percorsi e con la situazione che stiamo vivendo non era per nulla semplice. Le assenze di Buono e Gaetano poi, hanno ulteriormente complicato la qualificazione che sapevamo già essere molto complicata".

SULLA SQUADRA: "Non posso rimproverare nulla ai ragazzi. Hanno dimostrato carattere e continui segnali incoraggianti. Ciò non significa non aver commesso errori perché sarebbe impossibile, ed è chiaro che dobbiamo continuare a lavorare per eliminarli il più possibile".

SU AGRIGENTO: "In questo sport vince chi commette meno errori e loro hanno sfruttato questo fattore. I miei complimenti vanno ai nostri avversari che hanno saputo gestire un finale dove gli attacchi hanno preso il sopravvento".

SUGLI ASPETTI: "Da parte nostra va migliorato l’approccio sulle prime scelte in attacco e la lucidità nel finale di partita. Eravamo stanchi dopo essere riusciti a ridurre lo svantaggio nella seconda metà di partita".

SUL PROSIEGUO: "La volontà, l’impegno, e il talento dei miei giocatori mi fanno ben sperare. Adesso avremo tre settimane per prepararci all’inizio del campionato".

SULL’OSPITALITA’: "Voglio, infine, ringraziare e complimentarmi con la Fortitudo Agrigento per l’ospitalità e l’organizzazione dimostrata".

Serie D - Girone H, 6a giornata: Sorrento in vetta. Steccano Picerno e Bitonto, la Fidelis rivede i play off. La situazione
Cmb Matera - Wilde e Ramon in coro: "Tre punti pesanti, felici per il successo"