Basket

Olimpia Matera - Ufficiale: niente Serie B per i biancoazzurri. Il club dice basta

Roberto Chito
19.11.2020 16:24

Il cda dell'Olimpia Matera, FOTO: FONTE WEB

Nessun ripensamento, l’Olimpia Matera non fa un passo indietro: al campionato 2020-21, il club del presidente Rocco Sassone non ci sarà. Decisione ufficiale presa quest’oggi, nel primo pomeriggio dopo il secondo summit del cda nel giro di pochissime ore. Una decisione che sembrava essere stata già presa ieri. E in questo modo, l’Olimpia Matera è stato inamovibile.

Termina qui, dunque, il sogno di vedere i biancoazzurri calcare il parquet della Serie B. Dopo aver allestito "la miglior Olimpia di tutti i tempi", secondo le parole del presidente Sassone, termina il sogno di vivere una stagione ad altissimo livello. I biancoazzurri, lo hanno già dimostrato durante la Supercoppa, quando hanno messo ko Reggio Calabria, Taranto e Catanzaro, staccando il pass per il turno successivo. E qui, contro Agrigento i biancoazzurri se la sono giocata ad armi pari, portando la partita all’overtime e cadendo solamente nel finale.

Quella che doveva essere una semplice palestra in vista del nuovo campionato, si è manifestata, invece, nell’ultima apparizione dei biancoazzurri ad un campionato di interesse nazionale, dove dopo diversi anni avevano acquisito il ticket di squadra protagonista. Con il comunicato odierno, il presidente Rocco Sassone ha deciso di gettare le spugna dopo non aver avuto nessun tipo di risposta visto che alcuni sponsor si sono tirati indietro, causa crisi economica del Coronavirus.

Un’Olimpia Matera che doveva rappresentare la Città dei Sassi nei sessant’anni di storia del club, provando a puntare alla promozione in Serie A2, per prendersi una posizione davvero importante nella geografia nazionale della palla a spicchi. Invece, dopo le ultime vicissitudini, in casa biancoazzurra i progetti si sono sciolti come neve al sole.

Campionati regionali - Spadafora frena sulla ripresa: serve un Piano B adesso?
Olimpia Matera - Sassone: "Decisione sofferta. Questi i motivi del passo indietro"