Primo Piano

Calcio Lucano - Campionati, altra doccia fredda da parte del Governo? Con il prossimo Dpcm si rischia il collasso

Roberto Chito
12.01.2021 15:40

Il pallone, FOTO: FONTE WEB

Il rischio di non tornare più in campo è davvero alto. Con il nuovo Dpcm del premier Giuseppe Conte, ci sarà una nuova stretta per il calcio dilettantistico. Il nuovo provvedimento che dovrebbe entrare in vigore dal prossimo 16 gennaio, avrà una durata molto lunga: si parla di 50-60 giorni. Dunque, due mesi.

Il mondo dilettantistico, per capirci i campionati regionali, sperava di poter riprendere già a metà gennaio con gli allenamenti e ripartire con i campionati a febbraio. Qualche settimana fa a spegnere gli entusiasmi ci aveva già pensato Vincenzo Spadafora, ministro dello sport. In questo modo, con una nuova possibile stretta il rischio è che si possa arrivare a marzo-aprile anche in questa situazione. Con i campionati cominciati solamente da qualche giornata si rischia di creare un vero e proprio problema a società che hanno investito e che rischiano di veder annullata l’attuale stagione.

Toccherà ovviamente ai vari comitati regionali provare a mediare in qualche modo per salvaguardare la stagione 2020-21 che sulla scia di quella precedente è davvero da dimenticare. Intanto, il Governo non fa sconti: evidentemente, dopo aver messo bar e ristoranti nel libro nero della diffusione del contagio da Covid, la stessa cosa sta facendo con il calcio dilettantistico.

Cmb Matera - Nitti a tM.com: "Tanta fiducia dopo le due vittorie consecutive. Mantova forte, pronti a questo tipo di sfide"
Cmb Matera-Cdm Genova - Così in campo: Nitti ritrova Santos. Despotovic accoglie Titon