Primo Piano

USD MATERA - Impensabile vincerle tutte: un calo fisiologico ma attenuanti che sono dietro l'angolo

Roberto Chito
11.02.2020 20:36

L'ingresso in campo ci Matera-Montemurro, FOTO: SANDRO VEGLIA

I due piccoli passi falsi contro Pietrapertosa ed Accettura non possono minimamente minare un cammino che finora è stato incredibile. L’Usd Matera, dopo il pareggio beffa di domenica pomeriggio, continua a mantenere comunque un più nove sull’Avis Burgentia con i due scontri diretti vinti. Insomma, non male come cammino. Probabilmente, qualcuno, dopo la serie di undici vittorie consecutive pensava di poterle vincere tutte.

O meglio, che vincere era ormai diventato scontato. Quasi un obbligo. Il tecnico-giocatore Chisena, dalla sua esperienza di calciatore, sa bene che ogni partita va giocata, anche in queste categorie. Poi, si sono messi di mezzo anche gli infortuni. Un elemento da non sottovalutare. Anche se Chisena non ci dà troppo peso, in infermeria ci sono pedine davvero importanti. A cominciare da Policarpo, la cui stagione è praticamente finita. Senza dimenticare il terzino Tafuni che fornisce davvero tanta esperienza. Un po’ come capitan Marsico, alle prese con un ginocchio malandato e non si sa quando tornerà in campo. A questo, poi, ci aggiungiamo anche la cessione di Giaconelli in prestito al Real Tolve in Eccellenza, che per lui era una grandissima occasione.

Attenuanti che ci sono tutte. E nonostante queste, mai nessuno ne ha parlato. Anche da questi fattori si vede una grande società, e soprattutto un grande staff tecnico. I numeri, danno ragione ai biancoazzurri che finora sono imbattuti con dodici vittorie e due pareggi. Certo, questi sono arrivati contro squadre di bassa classifica, ma sono comunque punti che vanno a fare classifica e avvicinano l’Usd Matera verso la vittoria del campionato. Un cammino straordinario che in queste ultime settimane sta vedendo anche un po’ di fatica.

Il traguardo, però, è davvero vicino. La cosa importante, sarà sicuramente provare a chiudere imbattuti questo torneo. E per una squadra nata in fretta e furia prima dell’inizio del campionato, dove si è trovato squadre come Avis Burgentia, Anzi e Montemurro come principali outsider e big della categoria, aver fatto questo cammino non è sicuramente roba da poco.

GIRONE C - Calcio mercato, il Catania fa il colpo in attacco: Lucarelli ha convinto un ex Juventus, Parma e Lecce
OLIMPIA MATERA - Panzini: "Guai a guardare la classifica. Il trend? Merito della squadra"