Primo Piano

Cmb Matera - Nitti spaventa Colini: ottime risposte nonostante i cerotti. Da sabato serve cambio di passo

Roberto Chito
20.02.2021 20:15

La squadra del Cmb Matera, FOTO: CMBFUTSALTEAM.IT-SAVINO

Sulla carta non sembrava esserci storia. Perché Nitti aveva delle assenze importanti e di fronte si trovava una squadra che nel girone di ritorno è stata un vero e proprio rullo compressore. Eppure, il parquet ha detto altro. Il risultato sì, è davvero largo. Ma due reti sono arrivate con il portiere di movimento e con il Cmb Matera a tamburo battente a cercare la rete che poteva riaprire nuovamente la partita. I biancoazzurri, però, hanno dato il massimo.

Sono usciti dal campo a testa altissima, dimostrando di essere un osso duro per tutti. Al netto della sconfitta, qualche rimpianto c’è. Anche il tecnico Nitti ha ammesso che nonostante l’ottima prova, qualche errore che ha provocato la sconfitta c’è stato. Come gli errori sottoporta. Soprattutto dopo l’1-1, i biancoazzurri hanno avuto occasioni importanti per poter addirittura passare in vantaggio. E proprio nel miglior momento, con quelle occasioni gettate alle ortiche che il Cmb Matera ha subito un uno-due incredibile. Perché il doppio siluro di Cuzzolino ha davvero compromesso una partita che sembrava essere stata ripresa, ma che si è complicata nel momento migliore. Stesso discorso, possiamo farlo nella ripresa.

Anche se nei secondi venti minuti, i biancoazzurri hanno innescato un vero e proprio monologo verso la porta di Miarelli che in ogni modo è stato bravo a sventarli. La rete di Pulvirenti ha illuso nuovamente il Cmb Matera che dopo la rete di Borruto ha visto vanificare i tentativi di rimonta e di conquistare un risultato positivo. Il resto, poi, non fa testo. Per la quinta e sesta rete sono arrivate con Perrucci portiere di movimento, che ha anche sfiorato la rete, e Miarelli trasformato in bomber dove ha trovato una doppietta. Resta l’ottima prova, soprattutto di giocatori come Galliani, Perrucci e Arvonio che si sono trovati di fronte giocatori di caratura europea e hanno dimostrato il loro talento.

Senza Wilde e Cesaroni e con un Well non in giornata dopo l’infortunio, i biancoazzurri incassano tante risposte importanti. Però, arriva anche il secondo ko consecutivo. E da sabato, come ha anche affermato il tecnico Nitti, le belle prove non basteranno più. E poche giornate dalla conclusione della regular-season, e con una lotta intensa per i play off, ogni punto guadagnato o perso può fare la differenza. E il Cmb Matera è chiamato a ritrovare la retta via il prima possibile.

Bernalda Futsal - Colpaccio a Taranto: i rossoblu trovano il poker e si affacciano in zona play off. La cronaca
Serie B - La 21a giornata: Il Monza mette il fiato sul collo all'Empoli. Play-off: Spal e Cittadella, due passi falsi