Futsal

Cmb Matera - Nitti: "Came forte, bisogna reggere il confronto. Consapevolezze? Sono maggiori"

Roberto Chito
12.11.2020 21:33

Lorenzo Nitti, FOTO: DIVISIONECALCIOA5.IT

"Sarà sicuramente una partita complicata. La Came Dosson è sicuramente fra le squadre più forti del campionato dal punto di vista tattico. Sono anni che giocano insieme. Hanno un gruppo ormai consolidato con un allenatore che è lì da sei-sette anni. Ogni stagione, poi, aggiungono sempre qualche pedina". Sono le parole di Lorenzo Nitti, tecnico del Cmb Matera. Il tecnico napoletano, a TuttoMatera.com analizza la situazione in casa biancoazzurra.

SULLA CAME DOSSON: "Provengono dal lungo stop per la pandemia. Ieri, poi, hanno giocato e perso contro l’Aniene. Apparentemente può sembrare un vantaggio per far sembrare la partita più facile. Per me, invece, non lo sarà affatto. Loro sono un gruppo storico e affiatato, abituato a gestire i momenti difficili".

SUGLI ASPETTI: "Starà a noi dimostrare di essere alla loro altezza dal punto di vista tattico. Perché siamo un gruppo tutto nuovo rispetto a loro che hanno già un discorso ben avviato. Allo stesso tempo, giochiamo in casa nostra e quindi vogliamo dimostrare attraverso il nostro lavoro di provare a ritrovare la strada dei tre punti".

SULLE CONSAPEVOLEZZE: "Il risultato di Pesaro ha sicuramente dato un apporto importante al nostro processo di crescita. Ne parlavamo dopo il match contro l’Acqua&Sapone dove abbiamo giocato la migliore partita finora ma che non ci ha portato punti. Probabilmente ci è servita per trovare la giusta direzione. Infatti, nelle ultime partite non siamo stati così belli ma molto di più concreti e cattivi. Per il processo di crescita della nostra squadra è un passo molto importante che ti dà consapevolezze e ti porta entusiasmo. Però non vuol dire nulla perché appartiene tutto al passato".

SULLA SETTIMANA: "È stata positiva da parte dei ragazzi. La squadra, però, è abbastanza stanca. Per fortuna siamo tra le poche squadre che finora ha sempre giocato. È sicuramente un vantaggio. Però, dall’altra parte è anche uno svantaggio. Infatti, la doppia trasferta Pescara-Pesaro è stata molto pesante, visto che sono state entrambe lunghe".

SUGLI INFORTUNI: "Purtroppo abbiamo ancora Isi e Yera. Entrambi stanno recuperando. E da questo punto di vista, lo staff-medico che sta davvero svolgendo un ottimo lavoro. Isi sta recuperando dal problema al polpaccio. È assente dalla seconda partita e ha sicuramente bisogno di recuperare la forma, cercando di evitare ricadute. Yera, invece, purtroppo è ancora in fase di recupero".

SULLA SQUADRA: "C’è qualche acciacco legato alla stanchezza. Da agosto, quando abbiamo cominciato la preparazione, non ci siamo mai più fermati. In questo momento abbiamo ridotto i carichi. Infatti, oltre a pensare alla sfida di domani bisogna anche considerare che già martedì sera saremo in campo a Padova. Però, siamo davvero contenti di averle giocate tutte e di essere in fiducia dopo le ultime prestazioni".

SUL CALENDARIO: "Ovviamente contro il Mantova noi volevamo giocare. Però, avere anche la possibilità di poter staccare la spina dopo questo inizio forsennato di stagione è sicuramente importante, considerando che nella settimana di sosta abbiamo comunque giocato, anticipando una partita. Sarà sicuramente un momento importante per poter ricaricare le batterie".

Cmb Matera - Galliani: "Obiettivo tre punti domani. L'inizio? Positivo sotto tutti i punti di vista"
Serie A Futsal - La 5a giornata: Un tempo per uno, Petrarca-Padova termina in parità