Altre News

ALLARME CORONAVIRUS - Conte manda in quarantena l'Italia: "Serve l'aiuto di tutti i cittadini"

Redazione TuttoMatera.com
10.03.2020 10:21

Il premier Giuseppe Conte, FOTO: GOVERNO.IT

"I numeri ci dicono che stiamo avendo una crescita importante delle persone in terapia intensiva e purtroppo delle persone decedute. Le nostre abitudini vanno cambiate ora: dobbiamo rinunciare tutti a qualcosa per il bene dell'Italia. Lo dobbiamo fare subito e ci riusciremo solo se tutti collaboreremo e ci adatteremo a queste norme più stringenti". Con queste parole a reti unificate, il premier Giuseppe Conte annuncia un’unica zona rossa: l’Italia intera. Nel Dpcm firmato nella serata di ieri, il presidente del consiglio annuncia norme più stringenti per poter contenere la diffusione del Coronavirus che negli ultimi giorni ha aumentato i suoi numeri. Gli spostamenti saranno permessi solamente per motivi di salute o lavoro. Saranno aperti solamente i beni di prima necessità. Scuole e università resteranno chiuse fino al 3 aprile, data nella quale si farà una valutazione per capire come sarà la situazione. La cosa più importante, però, sarà quella di restare a casa. Un invito esteso a tutta la popolazione, fondamentale per rallentare la diffusione del virus.

     

LE DICHIARAZIONI DEL PREMIER CONTE

SERIE C - Girone C, il primo anticipo: La Cavese ferma il Potenza che resta quarto
ALLARME CORONAVIRUS - Assalto ai supermercati nella notte: e il Governo sbotta