La Cina stima 250 milioni di persone contagiate da Covid in 20 giorni

I funzionari cinesi stimano che circa 250 milioni di persone, ovvero il 18% della popolazione, siano state infettate dal Covid-19 nei primi 20 giorni di dicembre, quando Pechino ha improvvisamente revocato le restrizioni che avevano contenuto la malattia per quasi tre anni.

Sun Yang, vicedirettore dei Centri cinesi per il controllo e la prevenzione delle malattie, ha rivelato mercoledì in una conferenza sulla salute che solo martedì sono state infettate stime di 37 milioni di persone, ovvero il 2,6%, secondo due persone che hanno familiarità con la questione. con il soggetto.

Ha detto il tasso del sole CovidLa gente ha spiegato alla folla che la diffusione nel Paese è ancora in aumento e si stima che più della metà delle persone a Pechino e nel Sichuan siano già infette.

L’esplosione dei casi ha fatto seguito alla decisione di Pechino di questo mese di abbandonare la sua politica zero-covid, che aveva tenuto a bada il virus attraverso test di massa, quarantene obbligatorie e severi blocchi.

I dati del Sun, presentati in una riunione a porte chiuse, contraddicono i dati diffusi dalla Commissione sanitaria nazionale, che nello stesso periodo ha riportato 62.592 casi sintomatici di Covid. La scorsa settimana, Cina Ho smesso di cercare di calcolare il numero totale in pubblico Infezioni dopo che le autorità hanno ridotto i test Covid.

La mancanza di informazioni ufficiali pubblicate ha portato Washington e l’Organizzazione mondiale della sanità a fare pressioni su Pechino affinché sia ​​trasparente sul numero di casi, sulla gravità della malattia, sui dati sui ricoveri e su altre statistiche sanitarie ampiamente disponibili da altri paesi.

READ  I futures sulle azioni sono scesi mentre i trader attendevano l'ultima decisione di rialzo dei tassi della Federal Reserve

In CinaNella Capitale e in altre città un’ondata di contagi da Covid ha travolto gli ospedali con un afflusso di pazienti anziani, costretti a letto e ha lasciato pochi posti letto nei pronto soccorso e nelle unità di terapia intensiva.

Tuttavia, il paese sta abbandonando la politica zero-covid mentre il bilancio medico continua a salire. L’amministratore delegato di Hong Kong, John Lee, ha annunciato sabato che i tanto attesi viaggi senza quarantena tra la città e la Cina continentale riprenderanno a metà gennaio.

“Il governo centrale ha accettato di riaprire completamente e gradualmente i confini”, ha detto Li ai giornalisti dopo essere tornato da un viaggio di quattro giorni a Pechino, dove ha incontrato il presidente Xi Jinping. “Le famiglie separate per quasi tre anni dalla pandemia possono essere riunite…[and]L’economia di Hong Kong può essere rafforzata.

Le camere di commercio e i leader dell’industria nel centro finanziario hanno chiesto per mesi di riaprire l’intero confine, poiché le restrizioni alla circolazione hanno ostacolato l’economia della regione, che quest’anno dovrebbe subire una contrazione annuale del 3,2%.

Il resoconto ufficiale dell’NHC sull’evento di mercoledì ha fornito pochi dettagli su ciò di cui hanno discusso i massimi funzionari sanitari del paese.

Ma all’incontro, Ma Xiaowei, direttore del NHC, ha chiesto agli ospedali di ripulire i pronto soccorso traboccanti e di trasferire i pazienti nelle unità di degenza, ha detto uno dei partecipanti all’evento. Ha esortato gli ospedali di medie e grandi dimensioni ad accogliere più pazienti con sintomi gravi e ha promesso che le autorità di regolamentazione non saranno ritenute responsabili dell’aumento dei tassi di mortalità.

Nel frattempo, la stima di 250 milioni di casi ha sollevato ulteriori dubbi sull’accuratezza delle statistiche ufficiali sul Covid e su come le autorità calcolano i decessi per malattia.

READ  Ecco cosa si aspettano i sostenitori delle tasse dal reddito di Donald Trump

Il NHC ha registrato 4.103 nuovi casi locali sabato rispetto al giorno precedente, senza decessi correlati a Covid per il secondo giorno consecutivo. Al contrario, sabato Hong Kong ha riportato 20.460 nuovi casi locali nelle ultime 24 ore.

Solo otto decessi sono stati ufficialmente segnalati in Cina dal 1° dicembre. I migliori funzionari sanitari hanno segnalato il loro caso questa settimana Restringere la definizione Cos’è una morte covida in una mossa per ridurre il bilancio pubblico delle vittime.

Tuttavia, i crematori della capitale cinese stanno lottando per gestire l’ondata di cadaveri e i corpi si stanno accumulando negli ospedali. Visitato dal Financial Times Negli ultimi giorni.

Diversi modelli, incluso uno parzialmente finanziato dal CDC cinese, prevedono che il paese potrebbe Fino a 1 milione sono colpiti da morti per Covid-19 Alla riapertura.

La National Health Commission non ha risposto a una richiesta di commento.

Segnalazione aggiuntiva di Chan Ho-him a Hong Kong

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *