I future su azioni scendono di poco dopo il 2023

I futures sulle azioni sono saliti martedì sera Wall Street ha iniziato il 2023 con una nota stonata.

I future legati alla media industriale Dow Jones sono aumentati dello 0,04%, o 14 punti, mentre i future S&P 500 e Nasdaq 100 sono saliti rispettivamente dello 0,08% e dello 0,2%.

Le azioni hanno continuato la loro sessione inferiore durante la notte poiché le preoccupazioni sui tassi, l’inflazione elevata e i timori di recessione hanno smorzato le speranze che Wall Street potesse iniziare il nuovo anno con una nota positiva.

Durante le normali negoziazioni di martedì, il Nasdaq è sceso dello 0,76%, mentre il Dow Jones Industrial Average e l’S&P 500 sono scesi rispettivamente dello 0,03% e dello 0,4%. Le azioni di Tesla sono scese di oltre il 12% Numeri di consegna che hanno deluso le aspettativequando Apple è scesa del 3,7% sulle segnalazioni di tagli alla produzione.

Sei degli 11 principali settori S&P sono diminuiti, portando a un calo dell’energia. Il settore è stato il migliore nel 2022 poiché i prezzi del petrolio hanno aumentato le scorte di energia. I servizi di comunicazione sono aumentati di circa l’1,4%, guidati da Meta Platforms e Walt Disney.

“Le azioni statunitensi non sono state in grado di sostenere i guadagni precedenti poiché le politiche restrittive e i timori di recessione erano al centro degli investitori”, ha scritto martedì Ed Moya, analista di mercato senior di Oanda, in una nota ai clienti. “Gli acquisti scontati hanno innescato un altro breve rimbalzo del mercato ribassista”.

Molti investitori ritengono che mercato dopo mercato si riprenderà Le medie principali sono state l’anno peggiore dal 2008. La Federal Reserve e il suo programma di inasprimento hanno incombente sui mercati ultimamente, insieme ai timori di una recessione.

READ  I viaggiatori si stanno affrettando per approfittare della riapertura della Cina

Gli investitori avranno maggiori informazioni su ciò che pensano i membri della banca centrale mercoledì pomeriggio, quando verranno pubblicati i verbali dell’ultima riunione politica della banca centrale. All’inizio della giornata, l’indagine sui posti di lavoro e sul turnover del lavoro, o JOLTS, e i dati sulla produzione ISM dovrebbero essere rilasciati.

Anche il rapporto sull’occupazione di dicembre di venerdì sarà seguito da vicino poiché è l’ultima lettura sul mercato del lavoro prima della riunione della banca centrale di febbraio.

“È troppo presto per iniziare a scommettere su un pivot della Fed quest’anno, che dovrebbe creare questo ambiente difficile per le azioni”, ha detto Moya.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *