Road to play off: Matera, cosa ci farai vedere? Crese l'attesa adesso

 di Roberto Chito Twitter:   articolo letto 724 volte
Road to play off: Matera, cosa ci farai vedere? Crese l'attesa adesso

Auteri lo ha ripetuto diverse volte in questa stagione. Un messaggio che sembra essere arrivato alla propria squadra solamente nell’ultima sfida contro il Melfi. In quell’occasione, i biancoazzurri sono stati cinici e spietati, senza commettere grosse ingenuità che hanno permesso agli avversari di ritornare in partita. Aspetti sui quali Auteri starà lavorando in questa fase della stagione. Sicuramente, queste due settimane di allenamenti sono state davvero importanti per poter preparare questo mini torneo nel migliore dei modi.

Perché i play off sono davvero insidiosi e non lasciano davvero spazio a blasone, campo o gioco. Serve cinismo e attenzione difensiva per poter andare avanti e superare le varie fasi. Anche perché, soprattutto nei centottanta minuti contro il Cosenza, il Matera, a parità di punteggio finale, si potrebbe trovare direttamente ai quarti di finale. Un aspetto, che nella prima fase ha penalizzato diverse squadre che si sono cullate sugli allori e hanno affrontato la sfida con due risultati su tre a disposizione. Squadre che invece avevano a disposizione un solo risultato sul tre, alla fine, l’hanno spuntata. Matera che non deve commette questo errore. Sicuramente non c’è da preoccuparsi. Auteri, è un tecnico esperto e avrà catechizzato a dovere la sua formazione per poter affrontare questi centottanta minuti al meglio. Anche perché, in casa biancoazzurra, non si fa altro che preparare i play off dalla conquista della finale di Coppa Italia. Un obiettivo importante per potersi giocare tutte le carte di approdare in cadetteria. Quindici giorni di lavoro e soprattutto di silenzio. Il Matera si è stretto nel proprio ambiente interno, lasciando fuori tutte le altre componenti.

Se tutto questo sarà servito lo capiremo solamente domenica sera a Cosenza. Anche su questo c’è curiosità di capire se tutto il lavoro fatto, il silenzio e il ritiro in quel di Castellaneta Marina, siano state armi giuste per poter preparare al meglio il grande appuntamento. C’è curiosità anche di vedere come i biancoazzurri approcceranno un appuntamento importante dopo diverso tempo. Ci sono tutti i presupposti per poter vivere un finale di primavera davvero importante. La parola, però, adesso, parla esclusivamente al campo.