Serie A

SERIE A - Sampdoria, al via l'era Di Francesco: "Convinto della scelta: bisogna avere umiltà e voglia di migliorarsi"

Redazione TuttoMatera.com
09.07.2019 14:00

Ferrero, Giampaolo e Osti, FOTO: SIMONE ARVEDA-PEGASO NEWSPORT

"Non è un passo indietro per me. Mi piace la storia della Sampdoria, mi piace l’idea di avere alle mie spalle la Gradinata Sud. Sono fermamente convinto della scelta che ho fatto. Io ho scelto la Sampdoria. Non mi sono messo in gioco, è un concetto diverso". Sono le prime parole di Eusebio Di Francesco da allenatore blucerchiato nel giorno della presentazione ufficiale.

Le idee, da parte dell’ex tecnico di Lecce, Sassuolo e Roma sono chiare: "Il presidente è stato bravo: mi ha convinto su tutto: ha toccato le corde giuste. E mi ha dimostrato la sua voglia di migliorare sotto l’aspetto tecnico-tattico. Gli obiettivi? Li detta la società non l’allenatore. Bisogna avere umiltà e voglia di migliorarsi. Negli ultimi anni la Sampdoria ha fatto bene, Giampaolo ha fatto un bel lavoro. Spesso nel calcio parlare di progetto è utopistico, ma credo che qui si possa costruire qualcosa di importante. Il derby? Lo voglio. Sarà coinvolgente. Non è una partita come le altre, mi auguro di poter continuare la striscia positiva cominciata da Giampaolo".

Di Francesco poi, delinea quella che sarà la sua Sampdoria: "Dovremo cercare di proporre gioco. Dovremo essere aggressivi, fare la partita: questo è ciò che voglio. Dovremo anche aumentare il rendimento in trasferta. Poi è ovvio che dipende anche dagli avversari, ma questo è ciò che desidero portare nella mia squadra. A volte si dovrà soffrire, altre saremo chiamati a dominare. Ma è il concetto da inculcare è che bisognerà fare il proprio gioco, avere una precisa identità sempre e comunque".

MATERA - Il comunicato di alcuni gruppi: "Il Comune passi ai fatti: la nostra richiesta"
SERIE A - Parma, riparte la stagione e D'Aversa rinnova. Il tecnico: "Accordo trovato da tempo. Ora vogliamo migliorarci"