Sala Stampa

Lamberti: "Emorragia che si aggrava sempre di più. C'è un accanimento contro il Matera adesso"

Roberto Chito
18.12.2018 11:32

Il presidente Rosario Lamberti, foto: TuttoMatera.com

"Mi rendo conto che più andiamo avanti più questa emorragia non si ferma, anzi aumenta sempre di più. Non riesco più a pensare al calcio, perché l’obiettivo primario è la salvezza della società. Ho parlato con la squadra che sul campo sta rispondendo bene. Abbiamo pagati i contributi e a breve provvederemo con gli stipendi". Sono le parole del presidente Rosario Lamberti che nel post partita di Matera-Catanzaro è un fiume in piena.

L’amarezza è davvero tanta, perché Lamberti non riesce proprio a parlare della partita. E si scaglia contro Auteri: "Ho visto che il pubblico lo ha tributato, probabilmente non sapeva quello che sto per dire. Mi sarei aspettato lo stesso trattamento per Eduardo Imbimbo che sta facendo un grandissimo lavoro e ancora una volta ha centrato la partita. Per quanto riguarda Auteri, vi dico che ci è arrivato un atto di fallimento che fa capo ad una società dello stesso allenatore. Questo ci è stato notificato dal curatore fallimentare che interviene senza la nostra volontà. L’importo è di 71.256 euro. Il Matera ha un solo conto corrente, ovviamente non per mia scelta. Su questo, mi sono trovato 30 protesti che non mi riguardano. Questo ci impedisce di accedere alle banche che non apriranno mai un altro conto. Al momento, purtroppo siamo una difesa perforabilissima, alla quale è troppo facile far gol. Auteri, poi, rivolgendosi ad un nostro dirigente ha chiesto con tono di sfida il motivo per il quale il Matera è stato iscritto al campionato. Di questa vicenda ho chiesto informazioni a Floriano Noto, mio carissimo amico per capire se ne era a conoscere. Mi ha detto che Auteri aveva fatto richiesta di questo credito a noi. E qui capisco che c’è un accanimento contro il Matera".

La notte fredda della Città dei Sassi non si placa perché su Facebook l’ex ds Volume scrive un altro post e Lamberti passa all’attacco: "Da me è stato deferito, ha avuto una multa e ha dimenticato di essere un tesserato di questa società. Poi, il suo stipendio è stato anche pignorato dal Tribunale di Taranto. Un professionista non deve lasciarsi andare a dichiarazioni inopportune. Queste, devono essere autorizzate dalla società. Però, siamo all’assurdo perché qui non si riesce a capire qual è la differenza fra esonero e licenziamento. Volume, lo abbiamo esonerato. Ci è arrivata una lettera da parte sua che si oppone al licenziamento, quando non è così. L’avvocato poi, è Guglielmo Stendardo, fratello del nostro capitano. Fatemi capire cosa sta succedendo, perché sembra di vedere un film da incubo. E voglio anche ricordare che il nostro capitano ci ha portato quattro punti di penalizzazione negli otto che ci sono stati dati ad ottobre. Preciso che Stendardo è un bravissimo ragazzo e dimostra sul campo il suo valore".

In tutto questo, però, sembra anche esserci una buona notizia: "Abbiamo bloccato un credito sostanziale e sostanzioso di circa 500 mila euro, bloccati da Saverio Columella e suo fratello. Siamo riusciti a non farglielo avere dopo che aveva già intascato due tanche per non si sa quale società del fratello. Sicuramente voi siete degli ottimi risparmiatori. Al massimo, da un conto corrente, al giorno, si possono prelevare 1500 euro. Cose si fa a prelevarne 140 mila? Si chiama riciclaggio e mi arrestano dopo due ore. Nel momento in cui c’è un solo conto corrente, la soluzione è pagare in contanti ma come si fa a prendere questa somma da una banca? È impossibile. Capisco l’amarezza ma verrà risolta. E sinceramente non mi spaventano nemmeno i due punti di penalizzazione che possono arrivare".

Da una buonissima notizia, ad un’altra che potrebbe ancora una volta scuotere tutto l’ambiente: "Con l’avvocato Chiacchio andremo ad affrontare la battaglia della fidejussione, ve ne siete dimenticati? A breve ci sarà il secondo grado per poter discutere della fidejussione di Columella. Quindi, ci aspetta un altro processo. Purtroppo, al momento passiamo più tempo in tribunale che sul campo. E menomale che la squadra risponde bene, è tenace. Anche se dopo queste due partite mi mancano quattro punti".

Commenti

La sintesi di Matera-Catanzaro: rivivi le emozioni del XXI Settembre
Non dovevamo parlare solo di calcio? Matera, così è impossibile