Primo Piano

L'anno dei protagonisti: Urso, fra qualità e rapporti molto tesi

Roberto Chito
29.05.2018 22:46

Il centrocampista Francesco Urso, foto: Nino Russo

Era arrivato come il colpo di mercato messo a segno subito dopo la chiusura della campagna acquisti. Un’operazione che aveva sicuramente dato ai biancoazzurri quella qualità che serviva in mezzo al campo. E infatti, sul campo i risultati si sono visti. L’arrivo di Francesco Urso ha sicuramente beneficiato la squadra di Auteri che ha usufruito delle sue qualità.

E proprio con il tecnico siciliano che l’ex Vicenza sembra abbia avuto un rapporto conflittuale. Soprattutto nell’ultimo periodo. Il motivo scatenante sembra essere stata la partita persa contro il Rende. Urso, a sorpresa va in panchina per poi scendere in campo solamente a partita cominciata. Auteri, ha da ridire su di lui anche su questo. Fra i due, sembrano esserci delle prime frizioni, tant’è che l’ex Vicenza non viene convocato per i match contro Virtus Francavilla e Fidelis Andria, e nel venerdì antecedente a quest’ultima sfida, va anche via.

Eppure Urso, a Matera era arrivato come uno dei migliori colpi di mercato messi a segno in questa stagione. Il suo impatto, è stato sicuramente importante. Con De Falco guida al meglio il centrocampo. E riesce anche ad andare in rete, realizzando il gol che riapre il match contro il Trapani. Un gran peccato, dunque, la sua esclusione. In campo è stato sicuramente una dei giocatori di maggiore affidabilità. I problemi, invece, sono stati nei rapporti con il proprio allenatore.

    

IL RENDIMENTO

GIRONE C: 20 presenze, 1 rete a 2 assist.

COPPA ITALIA SERIE C: 1 presenza.

TOTALE: 21 presenze, 1 rete, 2 assist e 1681 minuti giocati.

Commenti

L'anno dei protagonisti: Stendardo, una stagione da incubo
ESCLUSIVA - Matera, Roselli pista concreta. Il tecnico: "La situazione"