Primo Piano

MATERA - Verso il bando, una cordata a rischio domanda: il colpo di scena a cinque giorni dal gong

Roberto Chito
09.06.2019 17:00

Il logo di Matera 1933, FOTO: TUTTOMATERA.COM-ROBERTO CHITO

Quando tutto doveva essere pronto per la presentazione della manifestazione d’interesse al Comune, arriva una notizi poco piacevole: infatti, la cordata denominata Matera 1933, rappresentata d Giuseppe Fragasso, potrebbe non presentare la propria manifestazione d’interesse. Solamente settimana scorsa, l’imprenditore materano, intercettato da TuttoMatera.com aveva confermato il progetto.

Inoltre, aveva svelato di aver coinvolto gli imprenditori Nicola Benedetto e Cosimo Muscaridola, come figure principali per poter avviare un progetto di rinascita per il calcio materano. Oggi, invece, queste certezze non ci sono. L’imprenditore materano Giuseppe Fragasso, ha espresso la volontà di restare in silenzio fino a quando non scadrà il termine per la presentazione della manifestazione d’interesse. Cosa sia successo, al momento è davvero difficile capirlo. Fatto sta, che ci sono le dichiarazioni dei personaggi presi in causa che hanno detto la loro. A cominciare da Nicola Benedetto, che fin da fine febbraio si era detto pronto a presentare la manifestazione d’interesse.

Quando tutti pensavano ad una discesa in prima persona dell’imprenditore di Marconia, a TuttoMatera.com, lo stesso Benedetto aveva affermato di partecipare al progetto messo in piedi da Matera 1933, dicendosi sicuro che la cosa si sarebbe fatta. Cosimo Muscaridola, invece, ai nostri microfoni ha preferito non dichiarare nulla. Tutto sembrava essere pronto, ma nella ultime ore arriva una notizia che non fa per nulla bene: la presentazione della manifestazione d’interesse di Matera 1933 è a rischio.

I primi giorni della prossima settimana saranno fondamentali per poter capirne di più. E in quel caso, Nicola Benedetto che si è sempre detto pronto a riavviare il calcio materano, cosa farà? Scendere in campo in prima persona, oppure chiamarsi fuori? Probabilmente, dalla giornata di domani il cerchio comincerà a stringersi: la giornata di venerdì sarà il termine ultimo e in questo momento, le premesse non sembrano essere delle migliori.

ITALIA - Femminile, il ct Bertolini: "Nella ripresa meglio, le ragazze sono straordinarie". Bonansea: "Tutto bellissimo quest'oggi"
MATERA - Verso il bando, parla Tragni: "Questa la situazione a quattro giorni dalla scadenza"