Tutto Calcio

NAZIONALE - Mancini: "Sofferto per nostri demeriti. Qualificazione? Ora ci siamo ma serve una grandissima spinta"

Redazione TuttoMatera.com
08.09.2019 23:43

Il ct degli azzurri Roberto Mancini, Foto: Claudio Villa-Getty Images

"Un po’ di sofferenza c’è stata ma perché ce la siamo creata da soli visto che fino a questo momento della partita eravamo in netto controllo e la stavamo dominando". Sono le parole di Roberto Mancini, ct della Nazionale che ai microfoni di Rai Sport, analizza al meglio la vittoria dei suoi conquistata contro la Finlandia.

LA PARTITA - "Sull’uno a uno abbiamo ripreso in mano la partita e siamo stati bravi a trovare il gol del nuovo vantaggio. Bisogna fare i complimenti alla squadra perché hanno giocato una grande partita".

AFFARE QUALIFICAZIONE - "Quella contro la Grecia potrebbe essere la partita decisiva per centrare questo primo obiettivo di raggiungere l’europeo. Per questo, la speranza è che lo stadio Olimpico possa essere pieno di tifosi azzurri, un po’ come capitato ad Italia ’90, quando anche noi eravamo più giovani".

IL GRUPPO - "Dobbiamo cercare di migliorare sempre di più. Partite come quella contro la Finlandia, così come quella di giovedì contro l’Armenia non sono facli. Come anche il fatto di venire a dominare fuori casa: non facile ma sicuramente bello".

LA SOFFERENZA - "La nostra natura, che è quella che cerchiamo di avere sempre in ogni partita, è sempre quella di creare gioco. Abbiamo sempre concesso poco agli avversari. Stasera abbiamo concesso un calcio di rigore per via di una palla semplicissima mal gestita, così un po’ di coraggio lo perdi. Però, poi, abbiamo ripreso in mano la partita. Ripeto, per questo i ragazzi sono stati bravi".

NAZIONALE - Italia, e sono sei: vittoria anche in Finlandia ed europeo ormai ad un passo. La cronaca
REAL TEAM MATERA - Fra mercato e primi test: si guarda alla seconda annata in Serie B