L'estate caldissima della Serie C: reazione a catena dopo le esclusioni? La situazione

Redazione TuttoMatera.com
13.07.2018 16:10

Il pallone della Serie C, foto: Fonte Web

Molte, al momento sono le formazioni pericolanti. Non solo in Serie C, anche in Serie B ci sono club che non vivono sonni tranquilli. Nella giornata di ieri, la Covisoc ha escluso Avellino, Bari e Cesena. E soprattutto queste due, al momento sembrano rischiare davvero. Cosa succederà? La Serie B aveva proposto lo stop ai ripescaggi, ma la strada non sembra essere percorribile nell’immediato.

Così, si libereranno nuovi posti per la cadetteria. Uno sicuro, visto che ormai il Cesena è ad un passo dal fallimento. A Bari, le speranze non sono finite. In pole, per un posto in Serie B, al momento, sembrano esserci Siena e Ternana. I primi hanno perso la finale play off contro il Cosenza. I secondi, invece, sono retrocessi in terza serie. Una situazione che sarà valutata nelle prossime ore. Non è escluso che anche altri club di terza serie non possano inserirsi in questa corsa al ripescaggio in seconda serie.

Ovviamente, il tutto libererebbe nuovi posti in Serie C. Cavese e Como, dalla Serie D, ma anche l’Imolese, sembrano essere pronti al ripescaggio. Da quest’anno, però, la Figc ha deciso di introdurre anche le squadre B. Per questo, Juventus e Roma sembrano avere le chance maggiori, ma anche il Milan nelle ultime settimane ci sta pensando. In ogni caso, c’è anche il Santarcangelo, retrocesso in Serie D nell’ultimo torneo.

Commenti

Le prime sentenze della Covisoc: Serie C, fra resa totale e speranze. La situazione
UFFICIALE - Da Puma a Erreà, la Serie C cambia i palloni per i prossimi tre anni