Sala Stampa

Ripoli: "Il futuro era nebuloso. Matera, così è andata la trattativa"

Roberto Chito
20.07.2018 14:32

L'avvocato Vitantonio Ripoli, foto: Emanuele Taccardi

"Da tifoso ho fatto le mie riflessioni: avevo la sensazione che l’era Columella fosse arrivata alla fine. Lui ha fatto grandi cose, dando a questa Città la Serie C. Il futuro, però, sembrava essere nebuloso. Si è data la svolta, costruendo un progetto che andrà avanti soprattutto all’insegna della materanità". Sono le parole dell’avvocato Vitantonio Ripoli, durante la conferenza stampa di ieri, della nuova società biancoazzurra.

E proprio nella conferenza stampa di ieri sera, l’avvocato Vitantonio Ripoli ha fatto il punto della situazione: "Vorrei spiegare come sono andate le cose in questo mese e mezzo, da quando Saverio Columella è venuto nel mio studio per conferirmi l’incarico di trovare nuovi soci, o in un secondo momento prendere in considerazione anche il passaggio delle quote societarie. Da subito ho provato a battere la pista locale, perché mi sembrava quella più giusta e più pertinente alla causa. Però, persone intenzionate ad affiancare Columella non c’erano. Così, mi sono lanciato ad una prima riflessione. Dal 2004, momento in cui lasciai la società, ad oggi non è cambiato davvero niente".

Ripoli, poi, spiega com’è natata la trattativa con questa cordata irpina: "Sono stato contattato da questo gruppo di Avellino, non da imprenditori del Nord. Due domeniche fa ho deciso di incontrarli. A questo appuntamento ci sono andato da solo. Ho raccontato tante cose di Matera, dicendo inoltre che il calcio va fatto in un certo modo, perché anche se il pubblico materano non è esigente, ma molto competente. Da qui, questo gruppo ha cominciato un interesse particolare per Matera, così sono cominciati gli incontri con Columella. Nella giornata di mercoledì poi, la domanda si è incontrata con l’offerta e il 27 luglio sarà fatto tutto davanti al notaio".

Commenti

Buongiorno Mercato - Paganese, messo a segno il colpo del giorno. Catanzaro, diversi obiettivi in ballo. Vibonese, non è ancora finita. Monopoli, quale punta?
Trapani, fra passato e presente: l'allenatore è il nodo da sciogliere. La situazione