Primo Piano

XXI Settembre-La Martella, quando la risposta? Ripoli: "Matera, questa l'unica strada per un futuro"

Roberto Chito
09.10.2018 19:00

Lo stadio XXI Settembre-Franco Salerno, foto: Fonte Web

Le due strade potrebbero essere collegate. Anzi, lo sono. Il futuro del Matera va di pari passo con quello dello stadio XXI Settembre-Franco Salerno. Qualche settimana fa era stata avanzata la proposta di destinare l’impianto di Via Sicilia ad area parcheggio per il 2019, per poi dotare la Città di un impianto polifunzionale e moderno, nonché permettere al club biancoazzurro di essere acquisito da un top club di Serie A.

A distanza di alcune settimane, cosa bolle in pentola? Questo, ovviamente lo abbiamo chiesto all’avvocato Vitantonio Ripoli che a TuttoMatera.com, ha fatto il punto della situazione: "In tutto questo tempo mi sono preoccupato solo di trovare soluzioni per dare solidità alla società che è il reale problema di questo Matera. Al riguardo, credo che la soluzione ad ogni problema sia quella dell’ammodernamento dello stadio XXI Settembre con trasformazione in un impianto polifunzionale con negozi, ristoranti e tanto altro. Questo consentirebbe al Matera di essere rilevato da un top club di Serie A firmando un protocollo d’intesa con la locale amministrazione comunale". Dunque, un’occasione che sembra essere davvero importante non solo per il club di calcio, ma anche per tutta la città.

La palla, dunque, passa all’amministrazione comunale. Ovviamente, la domanda all’avvocato Ripoli sorge spontanea e soprattutto scontata: l’amministratore comunale non è stata interpellata? Ecco la risposta: "Abbiamo inoltrato richiesta scritta per avere un incontro. Tuttora siamo ancora in attesa di una data. Mi auguro che questo incontro arrivi quanto prima, visto che dobbiamo pensare anche ai nostri abbonati". Infatti, perché il Matera per qualche tempo dovrebbe emigrare a La Martella, dove sarà costruita una struttura da cinquemila spettatori, per poi essere utilizzata come campo di allenamento, ma anche al servizio del settore giovanile e di altre realtà calcistiche in futuro.

Dunque, per Matera sembra essere davvero una grandissima occasione. Questo lo pensa anche l’avvocato Ripoli, che vede questo progetto come unica strada per dare stabilità al club biancoazzurro: "Secondo me, questa è l’unica strada possibile e soprattutto percorribile per dare un futuro duraturo e di prestigio al calcio materano". Non resta che aspettare risposte da parte dell’amministrazione comunale. Insomma, il futuro del Matera dipende anche e soprattutto da questa decisione.

Commenti

Riapre un settore dello stadio XXI Settembre: la scelta del Matera
Nel silenzio generale il Matera prepara il riscatto in campo