Sala Stampa

Imbimbo: "Fiducia nella squadra. Il Matera sa bene cosa fare"

Roberto Chito
17.09.2018 18:55

L'allenatore Eduardo Imbimbo, foto: Federico Longo

"Quando comincia un nuovo campionato, le aspettative da parte di tutte le componenti sono sempre tante e soprattutto alte. Però, tra le aspettative e quello che deve fare la squadra ce ne passa perché ci troveremo di fronte gli avversari. Per questo bisogna essere cattivi, determinati e pronti a tutti". Sono le parole di Eduardo Imbimbo, tecnico dei biancoazzurri alla vigilia della sfida contro il Rieti di domani sera.

Come arriva questo Matera all’inizio del campionato? Imbimbo, afferma: "Abbiamo alcuni giocatori che per una serie di problemi non stanno ancora bene. Per questo, domani non ci saranno. Mi auguro che chi verrà preso in considerazione faccia il suo fino in fondo. La squadra, in questo momento ha le energie giuste. In questo momento voglio tranquillità ma anche consapevolezza di quanto atto fino a questo momento. Domani sera sarà soddisfatto se la squadra avrà fatto quello che abbiamo provato e soprattutto se darà il centouno per cento. Tutto quello che arriverà lo prenderò come risarcimento del lavoro fatto. Ovviamente sono importanti anche i punti. Se dai il massimo e fai quello che hai preparato durante la settimana, i punti arrivano. Poi, bisogna anche giocare bene. Probabilmente, ci sarà anche emozione per la prima partita ma ho a disposizione una squadra che sa il fatto suo".

In tutto questo, c’è un avversario da affrontare: "Il Rieti proviene dalla Serie D e sicuramente in questa prima partita vorrà mettersi subito in mostra. Infatti, in questo momento è importante dare subito segnali importanti. Inoltre, è una squadra che aspetta l’avversario e punta tutto sulle ripartenze. Hanno anche fisicità. Noi dobbiamo stare attenti nel leggere al meglio le varie situazioni e avere massima attenzione sulle palle inattive. Rinvio con il Catania? Indubbiamente ci porterà un piccolo vantaggio. In quel momento registreremo le cose positive e soprattutto quelle negative che sono emerse dalle prime due partite. Non pensiamo minimante al fatto che domani la Sicula Leonzio non giocherà. Il mio obiettivo sarà quello di recuperare subito i ragazzi per affrontare la trasferta siciliana".

Che pubblico si aspetta al XXI Settembre domani sera il tecnico Imbimbo? Ecco la risposta: "L’anno scorso, nel preparare Avellino-Matera ho visionato alcune partite dei biancoazzurri, molte delle quali in casa. Mi sono subito accorto della passione e del calore dei tifosi materani. Quando sono venuti qui, sapevo quello che avrei trovato. Domani, sarà una prova importante anche per la Città. Non sarà una partita di prima fascia come tante altre, per questo sono curioso di vedere quale sarà la risposta. Il numero degli abbonati fa capire che bisogna spingere il pubblico".

Imbimbo, ha poi parlato delle condizioni di Stendardo: "Sta recuperando e spero che nel breve periodo possa essere a completa disposizione. Su di lui, punto molto per tanti motivi. Lo sto aspettando e nel giro di qualche settimana spero di averlo al meglio. Se sta bene, può fare la differenza. I cinque cambi? Bisogna saperli gestire e soprattutto leggerli nel modo giusto. Bisogna vedere come si evolve la partita perché questo condiziona anche le sostituzioni".

Commenti

Probabile formazione - Matera, Imbimbo ha deciso? Ecco le scelte
Serie A, il posticipo: La Spal piomba nel pianeta delle big. Che serata al Mazza, Atalanta ko