Primo Piano

La squadra non cambia, ma resta un dubbio. Matera, le ultime

Roberto Chito
19.03.2018 20:20

Il difensore Fabrizio Buschiazzo, foto: Sandro Veglia

Squadra che vince non si cambia? Sì, perché anche a Castellammare di Stabia, Auteri dovrebbe puntare su quelle pedine che hanno regalato ai biancoazzurri ben quattro risultati utili consecutivi. Però, come accade in questo periodo, bisogna far fronte soprattutto all’emergenza che attanaglia la difesa. A Lecce, Buschiazzo era squalificato, ma precedentemente, così come Scognamillo, aveva rimediato un piccolo problema. L’ex Aversa Normanna, saltò la trasferta salentina proprio per questo. Quest’ultimo, difficilmente sarà disponibile per Castellammare di Stabia. Più fiducia, invece, c’è per il centrale uruguayano. La scorsa settimana, ha ripreso gli allenamenti anche Stendardo, che potrebbe tornare fra i convocati, ma difficilmente, scendere in campo dopo tanti, troppi mesi ai box. Questi, al momento, sembrano essere gli unici grattacapi. In difesa, bisogna trovare il partner per De Franco. Per il resto dell’undici, non sembrano esserci tanti dubbi. Sempre se Auteri non decida di ritornare al 3-4-3, ma visto l’andamento della squadra nell’unico periodo, il 4-2-3-1 sembra essere la soluzione migliore, in grado di far esprimere al meglio tutti i giocatori, soprattutto dalla cintola in giù. E proprio in quella zona del campo che non dovrebbe essere toccato niente. Ovviamente, la seduta di rifinitura di domani mattina, che seguirà la partenza in quel di Castellammare di Stabia, scioglierà tutti gli eventuali dubbi.

Commenti

Matera, continua a correre. Verso il rush finale con tante certezze
Juve Stabia, piccolo turnover o prime scelte col Matera? Le ultime