Primo Piano

Dalla fidejussione alla squadra: Matera, il momento della verità e delle risposte è arrivato

Roberto Chito
16.01.2019 17:40

La sede del Matera Calcio, foto: TuttoMatera.com

Il giorno della verità è arrivato. Domani sapremo davvero tutto. A cominciare dal discorso della fidejussione, fino a quello dei giocatori. Anche perché, il presidente Rosario Lamberti, nel pomeriggio terrà una conferenza stampa per poter far luce sulla situazione. Dunque, a poche ora dalla scadenza per la presentazione della fidejussione, l’appuntamento di domani pomeriggio sarà una sorta di dentro o fuori.

In questo modo, in casa biancoazzurra servono delle risposte concrete. Perché da un mesetto a questa parte, di calcio non si parla più. Ricordiamo, che Rosario Lamberti come imperativo aveva proprio questo: cominciare a dare importanza al rettangolo verde, mettendo da parte debiti e quant’altro. Solo che l’editore avellinese, con il passare del tempo, e soprattutto con le diverse problematiche che sono aumentate, si è reso conto che tutto questo non era possibile. E così, dal parlare solamente di calcio, si è parlato solamente di questioni finanziarie. Fino alle ultime ore. Perché la prestazione della fidejussione nella giornata di domani rappresenta uno snodo cruciale per il futuro del Matera. Sicuramente, la non presentazione potrebbe portare delle gravi ripercussioni in merito di punti di penalizzazione e multa.

Sulla fidejussione, però, Lamberti ha posto delle altre problematiche: perché con una società che non ha mai presentato i bilanci, questa garanzia non potrebbe essere sottoscritta. Però, il club biancoazzurro stava anche proseguendo su un’altra strada per poter rispettare questa scadenza. Domani, dunque, Lamberti dirà o meno se è stata presentata la fidejussione e soprattutto, cosa dovremmo aspettarci da qui ad inizio maggio. Perché domenica ricominciata un campionato nel quale, il Matera proviene da tre sconfitte consecutive e rischia davvero di perdere ogni chance di salvezza, anche attraverso ai play off. Soprattutto visto che il tecnico Imbimbo dovrà costruire la squadra da zero. O forse no.

Perché le ultime dichiarazioni del presidente Rosario Lamberti hanno posto un altro interrogativo. Quest’anno, dopo che è ritornata in auge la grana stipendi, ha più volte detto di non voler più vedere alcuni giocatori e che sicuramente sarebbero andati via, perché con la messa in mora avrebbero ottenuto lo vincolo. Oggi, invece, lo stesso Lamberti parla della sua non volontà di svincolare i giocatori, perché non ritiene giusto questa decisione. A quale versione bisogna credere? Anche perché, dopo la frattura che si è creata, sembra davvero difficile una riappacificazione, visto che la cicatrice sarebbe vistosa. Insomma, in queste ore le domande sono tante.

E domenica si torna in campo, c’è la Sicula Leonzio. Lamberti, ha detto anche che il camp, in questo momento è l’ultimo dei problemi. Imbimbo, sta allenando una rosa di quattordici giocatori. Su alcuni invece, non si conosce nemmeno l’identità. E il mercato del Matera è bloccato. Potrebbe esserlo fino a domani, perché la presentazione della fidejussione sbloccherebbe tutto, e probabilmente darebbe un po’ di luce ad un momento davvero, troppo buio. Però, servono risposte e soprattutto verità. Perché negli ultimi anni, e soprattutto mesi, di misteri ne abbiamo visti troppo. Il momento della chiarezza è arrivato. Qualunque essa sia.

Commenti

Girone C, Viterbese-Reggina 1-1: Un punto a testa che muove la classifica. Sottili sbaglia i cambi, Cevoli no e Viola risponde a Vandeputte. La cronaca
UFFICIALE - C'è la prima partenza in casa Matera: un terzino saluta