L'Intervista

Orlando: "Matera, ecco quando ci siamo accorti dei problemi del club"

Roberto Chito
16.02.2019 19:42

L'attaccante Luca Orlando in azione, foto: Sandro Veglia

"La notizia l'ho accolta con enorme dispiacere. Era una conclusione preventivabile che si doveva risolvere al più presto. Mi dispiace da una parte che l'esclusione sia arrivata via Giudice Sportivo, e non per altri motivi. La Lega Pro d'altronde, nonostante la questione fideiussione e il resto, non poteva intervenire diversamente". Sono le parole di Luca Orlando, ex attaccante dei biancoazzurri.

Colui che ha disputato la prima parte di stagione con il Matera, attraverso un’intervista rilasciata a TuttoC.com, afferma: "Coloro che avevano firmato a Matera erano consapevoli del fatto che la società non viveva una situazione semplice a causa di debiti pregressi. Che però non era quello che credevamo. Quando abbiamo firmato speravamo nel subentro di una nuova proprietà che avrebbe sanato i debiti. Quando poi a cinque giorni alla scadenza del pagamento degli stipendi di settembre-ottobre, quindi il 15 dicembre, ci siamo accorti che c'erano problemi gravi. Avevamo infatti percepito solo venti giorni di stipendio, ovvero quello relativo dal 7 agosto, giorno del deposito dei contratti, fino a fine agosto. Ed era una situazione non più sostenibile. C'erano calciatori al minimo contrattuale e avendo preso solo quel mese, erano in difficoltà".

Orlando ha parole per i tifosi biancoazzurri: "Una parola di merito voglio spenderla per la piazza, perché c'è un enorme dispiacere da parte di tutti i componenti dello staff tecnico e da parte dei calciatori. Dispiace sia capitato a noi, ma non avevamo altra scelta. Berretti in campo? L'indirizzo del Matera era secondo me prendere tempo e poi provare a fare mercato. Ma nel momento in cui mancano le basi per ingaggiare giocatori, che poi bisognava vedere se avessero accettato una determinata situazione, è stato fatto un passo indietro da parte di tutti".

Commenti

Urso: "Matera merita rispetto. Colpa di chi ha creato tutto questo"
Lamberti: "De Ruggieri, perchè ti interessi proprio ora del calcio?"