Primo Piano

Cassia: "Pensato solo al campo. Il 4-2-3-1? Ecco da cosa dipende"

Roberto Chito
24.02.2018 14:36

Il tecnico Loreno Cassia, foto: Emanuele Taccardi

Non si può certamente nascondere che quella che si sta concludendo sia stata una settimana non facile in casa biancoazzurra. E nella conferenza stampa pre Racing Fondi, il vice allenatore Loreno Cassia, parte proprio da qui: "Onestamente, quello che succede in società non lo avvertiamo. Noi lavoriamo e basta. Inizialmente, c’è stato qualcosa che ci ha distolto dal nostro lavoro. Ma alla lunga, e con il passare dei giorni, i ragazzi hanno lavorato bene. Sono dei professionisti e bisogna far loro un plauso. Purtroppo, abbiamo avuto diversi problemi interni dopo l’abbandono del nostro magazziniere. Però, nonostante ciò, posso dire che la settimana è stata come tutti le altre. Abbiamo continuato a lavorare e i ragazzi si sono preparati bene". Cassia, poi, sul possibile confronto o incontro con il club, ha detto: "Non abbiamo visto, né sentito nessuno. Abbiamo pensato solo a lavorare". Dunque, testa al Racing Fondi. Una partita che quantomeno sulla carta sembra essere già scritta. Ma per Cassia, non sarà così: "Andiamo a giocare contro una squadra abituata a lottare alla sopravvivenza. Ci aspetta una partita difficile, lo sappiamo. Noi, però, ce la vogliamo giocare al meglio, con l’obiettivo di fare punti. Purtroppo, contro le squadre di bassa classifica abbiamo fatto pochi punti, per questo dobbiamo cercare di cambiare questo trend. Abbiamo massimo rispetto per tutti ma scendiamo in campo per fare sempre la nostra partita, come giusto che sia. Quella contro il Racing Fondi è una partita da prendere per il verso giusto. Dobbiamo essere concentrati sul piano agonistico. Ricordo che all’andata erano aggressivi, quadrati e ben messi in campo. E inoltre, ci hanno creato diversi problemi. Noi dobbiamo essere corti e soprattutto cattivi nei momenti giusti. Credo che se ci mettiamo alla pari loro, alla fine, le qualità usciranno fuori. Se non accetti questo aspetto, difficilmente riesci a vincere le partite". Il dubbio della vigilia, in casa Matera è soprattutto legato al sistema di gioco: sarà ancora 4-2-3-1 domani? E su questo, Cassia puntualizza: "In linea di massima si potrebbe utilizzare. Tutto dipende da come Auteri ha visto i giocatori durante la settimana, soprattutto in difesa. Abbiamo pedine in recupero, altre hanno accusato qualche acciacco. Più che altro, è una questione numerica e da questo dipenderà il nostro modulo. Inoltre, abbiamo anche giocatori come Sartore, Giovinco, Tiscione, Strambelli, Battista e Di Livio, che sono brevilinei e possono creare difficoltà agli avversari. Devono essere la nostra arma. Poi, riuscire a metterne in campo uno in più, deve essere un vantaggio per noi e anche questo aspetto è da considerare". Settimana scorsa, contro il Siracusa, in panchina si è rivisto anche Salandria e Cassia, ha fatto il punto sulle sue condizioni: "È in recupero. Si è allenato bene durante la settimana. Le fitte al ginocchio le sente meno e tornerà utile. Non so, però, se subito o fra qualche tempo. È un giocatore sul quale fare affidamento sempre. È una delle frecce da utilizzare nell’arco di una stagione". Un altro problema di questa settimana, soprattutto dopo la squalifica di De Franco, era in difesa, con le condizioni di Gigli e Buschiazzo, ma anche a centrocampo, dove da valutare c’era Urso. E su questo, Cassia specifica: "Gigli ha accusato prima un problema alla caviglia, poi al polpaccio. Però, si è allenato sempre. Buschiazzo, oltre la spalla, ha avuto anche un problema al bicipite femorale, ma anche lui è in ripresa. Urso, invece, si è allenato benissimo per tutta la settimana. È in ripresa, e potrà darci una mano". Da qui, poi, Cassia, fa un punto della situazione sugli infortunati: "Abbiamo perso De Falco. Dovrà stare fermo per qualche settimana, visto che con molta probabilità si opererà al ginocchio. Però, essendo il menisco, il suo rientro potrebbe avvenire entro breve tempo. Lo aspettiamo perché è un giocatore importante. Anche Mattera si sta allenando. Sta facendo piscina e palestra. Stendardo, poi, sta recuperando dal problema alla coscia. Anche lui ha fatto terapia, e insieme a Mattera, si aggregherà alla squadra, in breve tempo".

Commenti

Probabile formazione - Matera, con quale modulo si va a Fondi?
Racing Fondi, la probabile formazione: Idde chiare per Sanderra