Futsal

FUTURA MATERA - Il derby lucano si tinge di biancoazzurro: il tris di Di Pietro schianta il Potenza. La cronaca

Redazione TuttoMatera.com
01.12.2019 10:31

La squadra della Futura Matera, FOTO: FONTE WEB

Torna a vincere la Futura Matera che fa suo l’atteso derby contro lo Svamoda San Gerardo Potenza, esattamente sette giorni dopo la sconfitta interna subita dal Taranto. Futura che sale a così a quota 15 punti in classifica insieme ai Leoni di Acerra ad un solo punto dal Sipremix Limatola. Il primo tempo è caratterizzato da capovolgimenti di fronte che producono qualche sussulto e nulla più. Nelle battute iniziali sembrano crederci un po’ di più I padroni di casa che vanno vicini al goal con Logiudice che colpisce un palo esterno. La replica dei montoni sta tutta in un pallonetto di Joao Alonso che a porta sguarnita non riesce a dare la giusta potenza alla palla che viene intercettata da un avversario. Con i due portieri impegnati solo dalla distanza senza correre praticamente alcun rischio il primo tempo scivola via e si chiude a reti bianche. Nella ripresa mister Mascolo riparte con Zamirton, Contini, Di Pietro, Joao Alonso e Fabiano mentre lo Svamoda schiera Sabia, Luan Costa, Cerone, Logiudice e Molinari. La prima occasione del secondo tempo è dei padroni di casa con Cerone che impegna severamente Zamirton con un insidioso rasoterra. La risposta dei montoni però non si fa attendere e, prima Fabiano, poi Di Pietro chiamano alla parata Sabia. I materani appaiono più convinti e in prossimità del 6’ passano in vantaggio: Marcus Ferreira calcia da posizione centrale impegnando ancora Sabia, la sfera viene raccolta da Di Pietro che da posizione defilata indovina la giusta angolazione. L’atleta tarantino potrebbe replicare subito dopo sempre dalla distanza, ma la sua conclusione è alta. I padroni di casa tardano a riorganizzarsi e al 12’ subiscono la seconda rete che porta ancora la firma di Di Pietro. A quel punto per gli uomini di mister Napoli saltano gli schemi e il tecnico ci prova con Logiudice in veste di quinto uomo, nel tentativo di rientrare in partita. La mossa con l’uomo in più sembra rivelarsi efficace nei minuti finali quando i potentini mancano prima un’occasione clamorosa proprio sulla linea di porta con Infantino che non aggancia la sfera ed a seguire è Dragonetti a spedire di poco fuori da buona posizione. Chi non sbaglia è ancora un incontenibile Di Pietro che servito direttamente da Zamirton, si avvita in alto e di testa spedisce la sfera direttamente nel sette della porta di Sabia. A quel punto la pratica Svamoda è archiviata ma nei secondi finali c’è tempo per assistere alla rete della bandiera dei padroni di casa siglata da Infantino che sfrutta da pochi passi una corta respinta di Zamirton e all’espulsione dello stesso estremo difensore brasiliano per doppia ammonizione che costringe i montoni a giocare gli ultimi secondi del match in inferiorità numerica.

NAZIONALE - Mancini: "Girone equilibrato, tutte le partite vanno giocate. Obiettivi? Si punta sempre al massimo"
OLIMPIA MATERA - Origlio: "Vittoria di gran valore. Il momento? Novembre chiuso al top"