Tutto Calcio

NAZIONALE - Mancini: "C'era solo un modo per superare il momento difficile. L'europeo? Sappiamo che dipende tutto da noi"

Redazione TuttoMatera.com
22.12.2019 00:15

Il ct Roberto Mancini, FOTO: FIGC.IT

"Arrivare sulla panchina azzurra è bello e importante, un grande onore. Non è semplice arrivarci. Ho credo molto nelle possibilità dei ragazzi che ho voluto chiamare". Sono le parole di Roberto Mancini, ct della Nazionale che analizza il momento degli azzurri a pochi mesi dall’europeo.

SUL GRANDE SOGNO: "Speriamo che tra un anno ci venga chiesto come abbiamo fatto a vincere l’europeo. Sappiamo che dipende tutto da noi. Dipende soprattutto dai miglioramenti che faremo nei prossimi sei mesi. Crediamo nelle nostre qualità. Sicuramente ci sono squadre più forti ma in una partita può succedere di tutto".

SUI POCHI ITALIANI: "Spero che ne giochino sempre di più. La percentuale nel nostro campionato è bassa, speriamo che aumentino in futuro. Nonostante ciò, abbiamo comunque trovato una buona base di squadra. Abbiamo già tanti giocatori da chiamare. La nostra speranza è quella di poter scegliere tra più giocatori".

SULLE SORPRESE: "È rimasto troppo poco tempo affinché venga fuori un giocatore in così pochi mesi. Se poi questo succederà, saremo contenti".

SUL RILANCIO: "Un allenatore deve sempre credere nelle proprie qualità, oltre che pensare positivo. Ho preso una squadra in un momento delicato. Ho pensato che l’unico modo per poter uscire dalla situazione difficile era quello di puntare sui giovani, anche con poca esperienza ma bravi".

SERIE A - Gli anticipi: l'Inter riacciuffa la Juventus in vetta. Vittorie salvezza per Udinese e Spal. L'analisi
CITTÀ DEI SASSI - Ufficiale: soluzione interna per la panchina dei biancoazzurri