Serie C News

L'altra faccia del calcio italiano: Serie C nel caos, e Gravina prende posizione

Redazione TuttoMatera.com
19.08.2018 12:45

Il pallone della Serie C, foto: Fonte Web

Gravina ha ragione e dice una cosa giusta: che senso ha partire adesso quando c’è l’alto rischio di cominciare il campionato e dopo una o due giornate, provvedere alla nuova composizione di Gironi e calendari? Non avrebbe senso. Sarebbe una situazione paradossale, la stessa alla quale potrebbe andare in contro la Serie B che provando a fare la voce grossa, ha mandato in tilt tutto il sistema del calcio italiano.

Anzi no, perché la Serie A è partita e tutti sono contenti. Tutti si godono l’arrivo di Cristiano Ronaldo e il ritorno di Ancelotti, per la corsa scudetto che sembra essere sempre più aperta. I problemi, però, stanno altrove. E se non riguardano la Serie A, va tutto bene. Veniamo al punto: in Serie C si vive nella più incertezza totale. La situazione è davvero paradossale con società e varie componenti che hanno cominciato a fare ricorsi e contro ricorsi contro una decisione alquanto strana, che ha cambiato le carte in tavola, senza nessun preavviso. Modificare un comma delle Noif in questo modo non sembra essere giusto.

Tantomeno se la decisione non è stata firmata dal segretario. Ma poco importa se la Serie C non parte e se la Serie B lo fa e dopo due giornate è chiamata a rifare tutto d’accapo. Non sarebbe ridicolo? Così Gravina ha deciso: non si parte finchè non si esprime il Coni. Pazienza se la Serie C slitterà di un’altra o di altre due settimane. Almeno se si parte, lo si fa con certezze. I problemi, però, potrebbero aumentare.

Difficilmente, la terza serie riaprirà i termini per i ripescaggi, già effettuati a fine luglio. Così, il rischio di vedere un calendario super pieno di impegni, potrebbe essere il rischio maggiore per le società. E a questo punto, la sosta invernale potrebbe essere dimezzata: da due settimane ad una, con la possibilità di turni infrasettimanali in quel periodo.

Commenti

Gravina: "Se partiamo adesso il caos sarebbe maggiore. Ecco la situazione"
La prima giornata: Serie A, subito flop dell'Inter. Ok la Roma, subito forte Spal ed Empoli