Primo Piano

L'anno dei protagonisti: De Falco,è stato il faro del centrocampo

Roberto Chito
26.05.2018 18:15

Il centrocampista Andrea De Falco, foto: Sandro Veglia

È arrivato in biancoazzurro poche ore prima del gong finale del calcio mercato estivo. L’accordo, ormai era raggiunto da diverso tempo, anche se i cuor suo, Andrea De Falco, aspettava una nuova occasione dalla Serie B dopo la doppia promozione ottenuta con il Benevento, prima in Serie B, poi in massima serie. Per lui, però, in Campania, non c’era più spazio.

E così, per poter ridisegnare il centrocampo caratterizzato dalle cessioni di Armellino, De Rose, Iannini e Papini, il tecnico Gaetano Auteri aveva pensato proprio ad Andrea De Falco. Uno dei suoi pupilli e pallini, che aveva cercato di portare a Matera anche la stagione precedente. Così, l’arrivo del centrocampista marchigiano, dopo un lungo corteggiamento si concretizza. Il suo contributo, De Falco lo ha sempre dato alla causa biancoazzurra, probabilmente senza quella verve in più per una stagione sciagurata per il Matera come quella di quest’anno.

Ha guidato nel migliore dei modi il centrocampo, anche se le ingenuità sono state diverse. Con Urso, per la prima parte di stagione ha davvero costituito una coppia affidabile per la categoria. Ha guidato anche il centrocampo a tre, quando Auteri ha deciso di optare per il 4-3-3. Un vero e proprio lusso per una categoria come la Serie C, anche se da De Falco ci aspettava quel qualcosa in più. Voto: 7.

   

IL RENDIMENTO

GIRONE C: 27 presenze e 1 rete.

COPPA ITALIA SERIE C: 2 presenze.

TOTALE: 29 presenze, 1 rete e 2333 minuti giocati.

Commenti

De Falco: "Ecco dove vorrei giocare l'anno prossimo". La situazione
Girone C, il ritorno del play out: Festa Paganese, Cesaretti e Scarpa ribaltano il Racing