News

FOCUS - Road to... Serie B, il gioco entra nel vivo: restano in otto. Play off nella fase clou

Redazione TuttoMatera.com
23.05.2018 23:35

Il pallone della Serie C, foto: Sandro Veglia

E adesso si entra davvero nel vivo. Con i quarti di finale, possiamo definitivamente affermare che si entra nella fase finale di questi play off, nel momento clou. Sono rimaste in otto, fra sorprese e conferme e da qui parte il testa a testa per la Serie B. Le sorprese, ovviamente, non sono mancate e non è escluso che non possano mancare anche in futuro.

Molto, dipenderà dal sorteggio di domani. Però, come abbiamo visto nel terzo turno, alla fine, essere testa di serie o no, conta veramente pochissimo. Poi, bisogna considerare un altro aspetto: coloro che hanno superato già diversi turni, hanno il vantaggio di arrivare con il giusto entusiasmo. Un fattore in più rispetto a quelle formazioni che subentrano adesso, dopo quattro partite. Infatti, lo abbiamo visto con i risultati nel turno appena concluso. Chi le favorite? A questo punto, il Catania sembra essere davanti, insieme, ovviamente al Siena: di tratta delle due formazioni che hanno fatto meglio.

Attenzione a Sudtirol e Sambenedettese: due formazioni assolutamente da non sottovalutare come anche Cosenza e Viterbese che sembrano essere più di semplici outsider. Calabresi e laziali, infatti, hanno davvero fatto grandi cose e non hanno nessuna intenzione di fermarsi proprio adesso. Massima attenzione anche per FeralpiSalò e Reggiana, due formazioni che non hanno nulla da invidiare a tutte le altre. Non resta che aspettare il sorteggio di domani, e magari qualche big match già uscita fuori.

   

PLAY OFF - LE OTTO QUALIFICATE

PRIMA FASCIA: Siena (Girone A), Sudtirol (Girone B), Catania (Girone C), Sambenedettese (Girone B).

SECONDA FASCIA: FeralpiSalò (Girone B), Cosenza (Girone C), Reggiana (Girone B), Viterbese (Girone A).

Commenti

Play off, il ritorno del terzo turno: Tre grandi flop, tanti colpi a sorpresa. I risultati
Trapani, clamoroso flop play off: ora si pensa al futuro. Come si riparte?