Primo Piano

Matera, dimostra quanto vali davvero: un segnale nel match più difficile

Roberto Chito
20.10.2018 11:55

Una fase di Cavese-Matera, foto: Giuseppe Scialla

È una sfida da mission impossible. Poi, però, il confronto deve essere fatto sul campo. Per il Matera non è un buon momento. Le cinque sconfitte consecutive sono una vera e propria zavorra per la formazione di Imbimbo che cerca ancora la svolta in questo campionato. E come se non bastasse, questo pomeriggio deve fare i conti contro una Casertana lanciata verso le prime posizioni.

Come arriva il Matera? Se dal punto di vista dei risultati la situazione è davvero difficile, le cose sono migliorate per quanto riguarda gli aspetti societari. L’arrivo di Roserio Lamberti, è riuscito a rasserenare il gruppo, mettendo a punto le prime impellenze, ed ordinando ai propri tesserati di parlare solo, ed esclusivamente, di calcio. Con il tempo, l’imperativo è quello di migliorare questa squadra per poter ambire all’obiettivo salvezza. L’altra bella notizia è arrivata nella giornata di ieri: il Tribuna Nazionale Federale, ha accettato il ricorso del Matera in merito alla validità dell’attuale fidejussione. Dunque, il rischio di altri otto punti di penalizzazione è stato annullato. Adesso, però, sul campo servono risponde importanti.

Come arriva la Casertana? Momento opposto, invece, per i rossoblu. L’undici di Fontana è una delle corazzate di questo campionato, e nel suo organico annovera giocatori davvero importanti e con un passato illustre in Serie B. Ma la formazione campana, ha mostrato anche alcuni limiti, che spesse volte l’hanno portata a conquistare risultati inattesi. Come il ko a Bisceglie. Dunque, questo lascia presagire che non si tratta affatto di una sfida scontata ma che il Matera ha tutto per poter dire la propria. Anche se l’organico dei rossoblu è sicuramente di un altro pianeta.

Che partita sarà? Il Matera dovrà lottare con le unghie e con i denti per cercare di conquistare un risultato positivo che potrebbe risollevare il morale di tutto l’ambiente. Il tecnico Imbimbo, però, non cambia filosofia: attraverso il gioco vuole cercare di mettere in difficoltà una Casertana che attraverso le giocate del singolo può fare la differenza. Proprio in questo, la formazione biancoazzurra deve essere brava: arrivare con la squadra, dove i falchetti arrivano con il singolo.

   

COSÍ IN CAMPO

Stadio: XXI Settembre-Franco Salerno, ore 18.30

MATERA (3-5-2): Farroni, Corso, Stendardo, Risaliti, Triarico, Ricci, Galdean, Genovese, Sepe, Orlando, Corado. A disposizione: Guarnone, Arpino, Auriletto, Sgambati, Garufi, Bangu, El Hilali, Lorefice, Milizia, Casiello, Scaringella, Dammacco. Allenatore: Imbimbo.

CASERTANA (3-5-2): Russo, Blondett, Lorenzini, Pinna, Zito, Vacca, Santoro, D’Angelo, De Marco, Castaldo, Floro Flores. A disposizione: Adamonis, Zivkovic, Ciriello, Ferrara, Cigliano, Mancino, Romano, Alfageme, Padovan. Allenatore: Fontana.

ARBITRO: Alessandro Meleleo di Casarano.

PRIMO ASSISTENTE: Alessandro Pacifico di Taranto.

SECONDO ASSISTENTE: Paolo Trinchieri di Milano.

Commenti

Girone C, verso l'ottava giornata - Per le big è la prova del nove in questo sabato di campionato: weekend intenso pronto a partire. Il programma
Le ultime su Matera-Casertana: ecco le probabili formazioni del match