Le Altre

Rende, senti Coscarella: "Legato al club ma ci sono alcune cose che non mi vanno proprio più in questo momento. Ecco cosa gradire da parte di tutti"

Redazione TuttoMatera.com
08.02.2019 15:20

Fabio Coscarella, presidente del Rende, foto: Fonte Web

"A volte mi chiedo se è il caso di fare calcio a Rende. I tifosi si fanno strumentalizzare dai discorsi politici, in prossimità delle elezioni comunali". A parlare è Fabio Coscarella, presidente del Rende che in questo e mezzo in Serie C ha davvero fatto grandi cose.

Il massimo dirigente biancorosso, però, manifesta tutto il proprio disappunto nel portare avanti il club calabrese fra mille difficoltà e sforzi economici. Coscarella, al Quotidiano del Sud, spiega: "I costi di una partita superano i ricavi del botteghino e forse dovrei fare calcio altrove, ma a Rende sono legato da questioni affettive, perché mio padre in passato diede lustro a questa città".

Il progetto Rende, nonostante queste difficoltà, però, è destinato ad andare avanti. Anche perché il futuro sembra davvero essere suggestivo: "Dovrei essere supportato e incentivato. Una prima parte dei finanziamenti per il nuovo stadio è già pronta, attendiamo i lavori per la realizzazione della rotatoria".

Commenti

Scirea Cup, ventitreesima edizione già pronta: decise le date, quasi decise sedi e squadre. Ecco le maggiori novità
Matera, la fine potrebbe arrivare in pochi giorni: cosa può succedere