Basket

ESCLUSIVA - Olimpia Matera, l'ex Sereni: "Ecco perchè non sono rimasto. Tanti i ricordi"

Roberto Chito
03.10.2019 21:13

L'ex Giacomo Sereni, FOTO: ROBERTO LINZALONE-OLIMPIAMATERA.IT

"Non è dipeso da me il fatto di non rimanere a Matera. Anzi, le mie intenzioni erano quelle di proseguire con la canotta della squadra della Città dei Sassi. Avevo dato la mia disponibilità alla società. Mi avrebbe fatto molto piacere restare a Matera. Però, alla fine, credo che si sia tratta di una scelta tecnica quella che ci ha fatto separe nel corso di questa stagione". Sono le parole di Giacomo Sereni, grande ex di turno del match di domenica fra Corato e Olimpia Matera, che intercettato da TuttoMatera.com, parla delle sue emozioni relative al ritrovarsi di fronte la sua ex squadra.

NUOVA VITA: "Sono felice di essere comunque a Corato. Qui si è formato un ottimo gruppo e si tratta di una realtà che vive di pallacanestro. Matera appartiene al passato, conservo ottimi ricordi. Hanno cambiato molto nel roster di quest’anno rinnovandolo quasi in toto".

I RICORDI: "Per me sono tantissimi e tutti bellissimi. Sia a livello sportivo, che a livello umano. Sono stato benissimo. Ho stretto tantissimi rapporti che ancora oggi durano. Con alcuni tifosi mi sento e sicuramente domenica sera, dopo la partita mi incontrerò. Città bellissima nella quale si vive davvero molto bene".

MIRACOLO SFIORATO: "L’anno scorso abbiamo disputato una grandissima stagione. Un ottimo campionato, dove abbiamo raggiunto un traguardo importante. Il rimpianto, però, è tutto nei play off. Ci è mancato qualcosa per superare la seconda fase".

RAPPORTO CON BATTAGLIA: "Abbiamo giocato insieme a Catanzaro, le nostre ragazze sono amiche. Si tratta di un grande rapporto, siamo amici. In questi giorni ci siamo parlati, cercando anche di carpire tra le righe qualcosa in più su come affrontare la partita. Fa parte del gioco anche questo. Al di là di tutto questo siamo in ottimi rapporti e ci siamo parlati. Sarò felice di rivederlo, anche se in campo ognuno dovrà pensare al bene della propria squadra".

LA PARTITA: "Sarà durissima. Proveniamo da un’ottima vittoria con quella conquistata domenica a Palestrina. Siamo in fiducia e stiamo lavorando bene. Anche Matera ha cominciato con il piede giusto. Sappiamo che di fronte ci troveremo una squadra che rispetto alla scorsa stagione ha un tasso di esperienza in più".

OBIETTIVI CORATO: "C’è entusiasmo. È un bel gruppo. Abbiamo cominciato bene il campionato e per noi è il viatico giusto. Si tratta di una città che ha passione. Ci sono tanti elementi per poter far bene. Il gruppo è formato dal giusto mix, seguiamo molto bene il coach. Non ci sbilanciamo, però, credo che i play off possiamo raggiungerli".

L’OLIMPIA MATERA: "Si tratta di una squadra più esperta rispetto a quella della scorsa stagione. Hanno un roster ben assortito e dispongono anche di un’ottima panchina. Hanno l’esperienza giusta per poter far bene e anche nei lunghi sono ben messi. Dispongono di un potenziale offensivo importante con giocatori che hanno alle spalle esperienza e che in questi anni hanno fatto bene".

IL CAMPIONATO: "Ho la percezione che rispetto a quello della scorsa stagione non c’è una squadra ammazza-campionato. È difficile fare pronostici, però ci sono tante squadre che possono lottare per le prime cinque-sei posizioni".

ESCLUSIVA - Olimpia Matera, parla Panzini: "Lavoriamo per il top. Corato? Roster tosto"
EUROPA LEAGUE - La Roma la apre ma non la chiude: a Spinazzola risponde Liendl, ma i giallorossi restano in vetta