Gli Azzurri

Mancini: "Risultato scontato ma siamo stati bravi. Ora tutto a giugno"

Roberto Chito
26.03.2019 23:17

Il ct Roberto Mancini, foto: Fonte Web

"Il risultato, in un certo senso era scontato. Però, sono contento perché l’abbiamo presa subito bene: l’approccio è stato giusto e abbiamo fatto quello che dovevamo fare. Quindi, posso dire che la missione è compiuta". È il primo commento del ct Roberto Mancini subito dopo la goleada sul Liechtenstein messa a segno dai suoi azzurri.

Il tecnico di Jesi, subito dopo il triplice fischio del match del Tardini, ai microfoni di Rai Sport ha analizzato la partita, dicendo: "La partita, in un certo senso era già scritta. Noi, però, abbiamo fatto quello che dovevamo fare, i ragazzi hanno fatto quello che gli ho chiesto ieri. Era importante fare subito gol e soprattutto continuare a giocare, facendo altre azioni importanti, giocando una partita vera anche se di fronte c’erano avversari più deboli. Poi, sono contento per aver visto la squadra concentrata per tutta la partita: è stato davvero un bel segnale".

Tante le note positive dopo le sfide contro Finlandia e Bosnia Erzegovina. Soprattutto per i tanti giovani lanciati. E su questo, il ct Mancini è laconico: "Spero che chi ha esordito con la maglia azzurra nel corso di queste due partite, possa restare in Nazionale a lungo. Sarebbe questo il segnale migliore. Prossime sfide? Ovviamente quelle contro Bosnia Erzegovina e Grecia saranno due sfide decisive. Lo sapevamo dall’inizio che sarebbero state loro le nostra antagoniste".

Commenti

Missione compiuta: sei schiaffi al Liechtenstein. Gli azzurri volano con una goleada. La cronaca
Quagliarella e Verratti: "Strada giusta. Felice per essere partiti così"