Primo Piano

Matera, parte il ricorso per la Serie C. E c'è il rischio penalizzazione

Roberto Chito
16.07.2018 16:25

Il logo del Matera, foto: Fonte Web

Tutto come previsto. Nessun colpo di scena da questo punto di vista. Il Matera ha saldato le ultime scadenze, dopo il primo stop inflitto dalla Covisoc. Nella giornata di oggi, il club guidato dal patron Saverio Columella ha presentato il ricorso. Passo fondamentale per poter essere dentro al prossimo campionato di terza serie, con la stagione ufficiale che partirà fra una ventina di giorni.

Il Matera, come previsto ha sistemato tutti i buchi. Prima di tutti, ha saldato i pagamenti per quanto riguarda i contributi Inps e le ritenute Irpef. Una somma vicina e non lontana a 450 mila euro. Era già tutto pronto da sabato, dopo che la Covisoc aveva fermato i biancoazzurri in prima istanza. Sistemato poi, anche l’aspetto riguardante la fidejussione. Anche la passata stagione, il Matera risolse questo problema successivamente, salvo poi partire con una penalizzazione di due punti. Da capire, a questo punto, se i biancoazzurri per quanto riguarda la nuova stagione partiranno con un altro meno in classifica.

Infatti, al momento, c’è il rischio di un meno quattro. Due punti di penalizzazione per quanto riguarda il discorso della fidejussione, e altri due per quanto riguarda Inps e Irpef non pagati in prima istanza. Tutto questo, oltre una multa. Infatti, il presidente Gabriele Gravina, sulla questione è stato chiaro. Il rischio è sicuramente questo. Adesso, bisognerà capire cosa accadrà. Il Matera, però, rischia di presentarsi ai nastri di partenza con un meno quattro. E intanto, ha regolarizzato la domanda di iscrizione.

Commenti

Trapani, si pensa al futuro: è il tempo delle scelte. Fra ds e nodo allenatore
L'indiscrezione - Columella, dal rilancio ad una nuova trattativa: Matera, nuova offerta per il club