Il Tema

MATERA - Quando il Comune scende in campo: ecco un altro caso, perchè qui no?

Roberto Chito
07.07.2019 18:05

L'assessore allo sport Giuseppe Tragni, FOTO: TUTTOMATERA.COM

Volere è potere. In tutte le situazioni, in tutti i contesti. Se una cosa la si vuole fa, si fa. Senza se, e senza ma. Ieri però, abbiamo posto un quesito non indifferente: questa amministrazione comunale vuole davvero che il calcio a Matera riparta? Una domanda che abbiamo buttato lì, in attesa di qualche riscontro positivo. Come, da tempo, stiamo buttando lì iniziative che amministrazioni comunali di altre realtà stanno facendo per poter andare incontro al calcio, o farlo ripartire.

Oggi, parliamo di una piccola piazza. Parliamo di Gela che dalla scorsa stagione è alle prese con una grave situazione societaria. I siciliani, disputano il campionato di Serie D e ha messo in vendita il club. In campo, nella città in provincia di Caltanissetta è sceso il sindaco Lucio Greco, eletto solamente da qualche mese e attivo per poter trovare una soluzione felice. Il primo cittadino di Gela, infatti, in settimana ha convocato una riunione con ottanta imprenditori del posto per poter coinvolgerli nel progetto. Ma come? A Matera, l’assessore allo sport Giuseppe Tragni aveva detto che non potevano essere chiamati gli imprenditori ma che dovevano essere loro a farsi avanti? Come mai, ovunque accade che il Comune prende il telefono e prova a trovare la soluzione?

Ecco che la domanda che abbiamo posto ieri, oggi è più rumorosa: veramente quest’amministrazione comunale vuol far ripartire il calcio in Città? Perché se si vuole, come dimostrano interventi di altre amministrazioni comunali, si fa tutto. E pensare che qui si tratta solamente di aiutare un imprenditore che ha dato la propria disponibilità a far ripartire il calcio in Città, ma ha chiesto solamente un contributo per il fondo perduto. Viste le tante aziende, e i vari imprenditori che esistono in questa città, perché non vengono chiamati con l’invito di dare un contributo? Le soluzioni sono tante, e da Trieste in giù vengono trovate. Queste però, non passano da Matera.

SERIE A - Inter, Conte si presenta: "Ecco quale sarà il nostro primo obiettivo". E Marotta: "Scelta condivisa con il club"
MATERA - Ogni settimana decisiva è sempre la prossima? In attesa di decisioni, il quadro è chiaro