Futsal

FUTSAL - Il Real Team Matera fa l'esordio in casa contro la corazzata Taranto. Il tecnico Rondinone: "Bene a Salerno, ma la strada è in salita"

Redazione TuttoMatera.com
11.10.2019 10:25

Il logo del Real Team Matera, FOTO: FONTE WEB

Il Real Team Matera ritrova la tensostruttura di Via dei Sanniti in campionato e lo fa ospitando una delle candidate al salto di categoria: a Matera arriva la New Taranto del più volte ex Angelo Bommino, mister che ha garantito la salvezza nella passata stagione con diverse giornate di anticipo. Su questa strada lavora anche il Real 2019-2020 targato dall’allenatore materano Rondinone.

Squadra che ha iniziato nel migliore dei modi un campionato che si preannuncia difficile, nonostante la brillante vittoria contro l’Alma Salerno. Entusiasmo alle stelle ma restare con i piedi per terra è il “diktat” imposto dalla società, che non può non trovare d’accordo l'esperto allenatore materano: "Sono passati solo 46 giorni dall’inizio della preparazione. A prescindere dai risultati è emerso il grande lavoro fatto sul campo anche da tutto lo staff-tecnico che mi affianca. Il risultato di Salerno è il giusto premio che serve a dare entusiasmo, sappiamo che la strada sarà sempre in salita e sempre più difficile, per questo ho detto ai ragazzi di continuare a lavorare con serietà e impegno".

Nonostante il valore degli avversari, Rondinone si fida dei suoi ragazzi: "Sono consapevole che siamo all’inizio di una stagione nella quale ci sono molti dei nostri effettivi che non hanno mai partecipato ad un campionato di serie B. Sia i vecchi che i nuovi arrivati si sono messi da subito a disposizione, la coesione del gruppo può essere una carta in più visto che sono tutti ragazzi di Matera e provincia. Raggiungere la salvezza non sarà facile, ma cercheremo di farlo prima possibile e la tappa di sabato prossimo potrebbe dire tanto sul nostro percorso".

FUTSAL - La Futura Matera cerca l'immediato riscatto a Castel Volturno. Il presidente Esposito: "Ecco cosa mi aspetto dai miei"
ESCLUSIVA - Antrops: "C'è voglia di riscatto. L'approccio? Problema, ma ci lavoriamo"