Avversario

Casertana, parla Vacca: "Meglio giocare male e vincere. Matera? Partite più difficili del previsto"

Redazione TuttoMatera.com
18.10.2018 12:51

Il centrocampista Antonio Vacca, foto: Giuseppe Scialla

"Queste sono le partite che temo maggiormente perché inconsciamente ogni calciatore perde un pizzico di concentrazione e tende a sottovalutare l’impegno. Perciò servirà un giusto approccio per non rischiare". A parlare è Antonio Vacca, centrocampista della Casertana in vista della sfida contro i biancoazzurri sabato sera.

Il centrocampista dei rossoblu, intervenuto alla trasmissione Alè Casertana, fa il punto della situazione, dicendo: "Non sono solito cercare scuse, ma siamo tutti giocatori nuovi che si stanno conoscendo per la prima volta. Il Catania, invece, aveva un’ossatura già più forte e poi faccio l’esempio di quando ero a Foggia il primo anno: avevamo una squadra più forte della Casertana di oggi e alla fine non vincemmo. Anche il Benevento ci ha provato per dieci anni spendendo tantissimo e non ha certo vinto ogni campionato. Sinceramente io firmerei per vincere e giocare male, se volevo divertirmi andavo alle giostre".

Per la Casertana, l’innesto di Antonio Vacca in mezzo al campo è stato sicuramente importante per poter cercare esperienza per raggiungere l’obiettivo stagione. E il centrocampista, afferma: "I campionati non li ho certi vinti da solo. Devo trovare la mia forma fisica perfetta che ancora non c’è. Mi sto avvicinando ai miei standard e spero che al più presto li raggiungerò".

Commenti

Aggressione ai tifosi biancoazzurri. Il club: "Vicini a loro. La nostra premessa per il derby"
Casertana, parla Floro Flores: "Matera, il match più difficile adesso. Vincere? Ecco cosa serve per riuscirci"