Serie C News

Bisceglie, il clamoroso piano di Canonico per salvare il Bari. Ma va tutto in frantumi

Redazione TuttoMatera.com
17.07.2018 11:35

Il presidente del Bisceglie Nicola Canonico, foto: Fonte Web

"Ieri era l’ultimo giorno utile per il cambio di denominazione. Ho raccolto l’invito dei tifosi biancorossi, per far ripartire il Bari dalla Serie C attraverso il titolo del Bisceglie. La nuova società si chiamerà As Bari 2018". Nicola Canonico non fa in tempo a pronunciare queste frasi che a Bisceglie prima, e a Bari poi, si scatena l’inferno. Le due tifoserie insorgono, ovviamente per motivi diametralmente opposti.

A Bari, nessuno ha intenzione di sfruttare il titolo sportivo dei neroazzurri per conservare una categoria professionistica, in questo caso la Serie C. A Bisceglie, invece, si sentono traditi dall’intenzione di Canonico di voler diventare presidente del Bari per poter esaudire il suo sogno che aveva fin da bambino. In questo caso, avrebbe messo fine ai 105 anni di storia del club neroazzurro. Nessuno ci sta, e questa mattina, sotto l’abitazione di Canonico sono stati esposti diversi striscioni. Tant’è che l’imprenditore barese ha annunciato sui propri profili social di fare marcia indietro e non completare l’operazione.

Eppure, secondo Canonico era tutto pronto. Il Bisceglie, avrebbe chiesto alla Figc la concessione di trasferire il titolo sportivo dei neroazzurri a Bari, in via del tutto straordinaria. Un po’ come accaduto a Bassano del Grappa, dove il presidente Rosso, con la stessa operazione ha dato via al nuovo Vicenza. Anche lì, i tifosi sono andati su tutte le furie. Eppure, Canonico sarebbe stato affiancato da Ferdinando Napoli e Vito Laruccia. Ma non se ne farà niente: in Serie C, resta il Bisceglie.

Commenti

Buongiorno Mercato - Catanzaro, sorpasso sul Catania per un esterno: entrambe a caccia di colpi. Siracusa e Monopoli, obiettivi chiari per l'attacco
UFFICIALE - Tribunale Federale, ecco la sentenza sul Matera