Primo Piano

Le ultime dai campi: Matera - Reggina, dubbi e certezze. Verso le scelte

In casa Matera, la situazione è sempre la stessa: di forte emergenza. Maurizi ha uomini a volontà: solo due dubbi

Roberto Chito
21.11.2017 11:12

L'attaccante Gaston Corado in azione, foto: Sandro Veglia

Manca sempre meno a Matera - Reggina. Una partita importante per le due formazioni che vogliono cercare di staccare il pass per gli ottavi di finale. E proprio per questo motivo, che i tecnici Auteri e Maurizi, stanno ponderando al meglio le loro scelte. Ovviamente, entrambi i tecnici daranno spazio a coloro che hanno trovato meno spazio finora.

In casa Matera, non si può certo parlare di turnover. Però, pedine come Tonti, Maimone, Salandria, Corado, Dugandzic, Sartore e Dammacco, dovrebbero avere una chance dal primo minuto. Di coloro che sono a disposizione, queste sono le pedine che hanno trovato meno spazio. Per Gaetano Auteri, i problemi sono sempre gli stessi: l’emergenza è davvero tanta e mettere in campo un undici che comprenda diversi giocatori meno utilizzati, non sembra essere facile. In più c’è anche da sopperire all’assenza di Casoli, che da qualche partita sta accusando un po’ di stanchezza. Per questo, una delle soluzioni tattiche potrebbe essere il 3-5-2, ma anche il 4-3-3 con Salandria terzino destro: mossa che abbiamo visto a Rende, ma che non ha dato i frutti sperati. Crescono le possibilità di vedere un tandem formato da Dugandzic e Corado: il Matera guadagnerebbe in centimetri e pericolosità, visto che entrambi giocherebbero molto vicini. Anche perché, dal primo minuto sembra essere scontata la non presenza di Giovinco. Chi, invece, sarà costretto agli straordinari saranno De Falco e Urso. Un undici che è ancora tutto da individuare, visto che la coperta è corta e Auteri deve pensare anche e soprattutto all’immediato match contro la Virtus Francavilla di sabato pomeriggio.

In casa Reggina, invece, la situazione per Maurizi è davvero tranquilla. Il tecnico dei calabresi ha una coperta talmente lunga che può concedere una chance a coloro che hanno giocato meno finora. Il tecnico reggino, per questo, ancora una volta, si affiderà al 4-3-1-2, vero marchio di fabbrica che sta lanciando la sua Reggina nella corsa play off. Per Maurizi, però, rispetto all’undici della vigilia, sembrano esserci due dubbi. Il primo in mezzo al campo, dove Marino potrebbe essere insediato da Garufi. Ci sarà, invece, Mezavilla, squalificato per il match di campionato. L’altro dubbio, è in attacco, dove Sparacello insidia il posto di Silenzi. Nessun dubbio per Bezziccheri che partirà dal primo minuto. Insomma, Maurizi ha tanta scelta.

 

PROBABILI FORMAZIONI

MATERA (3-5-2): Tonti, Scognamillo, Buschiazzo, Sernicola, Salandria, Urso, De Falco, Maimone, Sartore, Dugandzic, Corado. A disposizione: Mittica, Errico, Angelastri, Berardi, Dammacco, Giovinco, Battista. Allenatore: Auteri.

REGGINA (4-3-1-2): Licastro, Tazza, Gatti, Laezza, Porcino, Marino, Mezavilla, Fortunato, Di Livio, Bezziccheri, Silenzi. A disposizione: Turrin, Cucchietti, Auriletto, Pasqualoni, Di Filippo, Solerio, De Francesco, Amato, Garufi, Sciamanna, Tulissi, Bianchimano, Sparacello. Allenatore: Maurizi.

Commenti

Coppa Italia, i sedicesimi: parte un turno molto importante. Il programma
Matera - Reggina, le formazioni ufficiali: ecco le scelte dei due tecnici