L'Intervista

Ricci: "Nessuna paura del Catania. La svolta? Fatta in sole due partite"

Roberto Chito
26.11.2018 13:20

Il centrocampista Manuel Ricci, foto: Sandro Veglia

"Non partiamo battuti anche se siamo consapevoli che la partita è difficile. Anche quando eravamo sfavoriti abbiamo fatto delle buonissime prestazioni. Il Catania sarà un test difficile come lo sono state altre partite finora. Alla fine, in campo si va undici contro undici". È il commento del bomber biancoazzurro Manuel Ricci alla vigilia della sfida contro gli etnei che si giocherà domani pomeriggio.

Biancoazzurri che arrivano alla sfida contro una delle corazzate di questo campionato nel miglior momento stagionale. E su questo, Ricci, continua: "Nel calcio si va avanti con entusiasmo che nella maggior parte delle volte deriva dai risultati. Credo che in questo nostro percorso sia stata fondamentale la vittoria contro la Viterbese che ci ha sbloccato. Il pareggio contro il Potenza poi, è stato fondamentale per poter dare la giusta continuità. Oggi è normale giocare con entusiasmo e spensieratezza. Il nuovo modulo? Mi permetto di giocare più alto e attaccare meglio la porta. La squadra, al di là di questo, si è sempre ben espressa".

Matera che è cresciuto molto anche per via di una condizione fisica che ora sembra essere davvero migliorato rispetto a qualche settimana fa. E su questo, Ricci, è chiaro: "Sicuramente siamo cresciuti molto anche sotto questo punto di vista. In estate abbiamo caricato molto perché avevamo da colmare un gap importante rispetto alle squadre, soprattutto a livello di tempo. Nonostante ciò, credo che in campo si sia sempre visto un bel Matera. Oltre ad una migliore condizione, ora siamo anche più lucidi".

Commenti

Materano di nascita, catanese d'adozione: è la partita di Plasmati, il suo passato di fronte al presente
Un recupero all'ultimo minuto, c'è una pedina in più. Ecco i convocati