Primo Piano

Tutto tace in casa Matera: altra decisione drastica in arrivo?

Roberto Chito
27.12.2018 20:00

Una formazione del Matera, foto: Sandro Veglia

Bocche cucite. Silenzio e nessuna novità. La situazione è sempre la stessa. In queste quarantottore non c’è stata nessuna svolta: né in un senso, né in un altro. Il Matera, quest’oggi non si è nemmeno allenato. Segnale di un nuovo sciopero che dovrebbe essere ufficializzato nelle prossime ore. Infatti, nella giornata di ieri, il presidente Rosario Lamberti è stato chiaro da questo punto di vista.

Gli stipendi non saranno pagati in queste ore, pertanto la Berretti è stata già avvisati che a Rieti potrebbe scendere nuovamente in campo. Perché la prima squadra non sembra avere nessuna intenzione di fare marcia indietro. Soprattutto dopo gli sviluppi delle ultime ore. Dunque, capitan Stendardo, insieme ai propri compagni, nella mattinata di domani potrebbero annunciare lo sciopero in vista della sfida di Rieti. Sarebbe solamente l’ufficialità ad una notizia che ormai è divenuta ufficiosa ieri. A meno di clamorosi colpi di scena improvvisi, la situazione di stallo durerà fino a domenica.

Dopodichè tutti in vacanza e arrivederci al 2019, dove molti dei giocatori che fino alla trasferta di Castellammare di Stabia sono scesi in campo, non ci saranno più. Perché con la messa in mora, lo svincolo d’ufficio arriverà presto. Dunque, il braccio di ferro fra squadra e società continua a danno del Matera che ormai è in procinto di collezionare la terza sconfitta consecutiva, con un altro punteggio davvero pesante e vedere allontanarsi la salvezza.

Obiettivo già difficile con la situazione attuale e che ora rischia di essere una chimera. Sia per i deferimenti arrivati, sia per quello in arrivo per il mancato pagamento degli stipendi, nonché per il rebus fidejussione, potrebbe arrivare una maxi penalizzazione che farebbe ripiombare i biancoazzurri con il meno in classifica. Ennesimo segnale di una stagione partita male e proseguita peggio.

Commenti

Metterci la faccia anche quando non si deve: la lezione di Danza
Girone C al giro di boa - Il focus sul girone d'andata: fra sorprese e delusioni il campionato ha detto la sua. L'analisi